Sport

Perugia-Pordenone 1-2, le pagelle: Falzerano fa il Di Chiara, errore e giallo pesanti per Sgarbi

Rosso per proteste al jolly (che 'emula' il compagno espulso col Crotone e poi squalificato due turni), tre minuti di 'blackout' per il difensore che sarà out a Pescara. Lo juventino Nicolussi Caviglia e Melchiorri ultimi ad arrendersi

MAZZOCCHI 6 Torna a destra, sulla sua fascia di competenza, e l'azione dell'immediato vantaggio friulano nasce proprio da quella parte, con il 'pendolino' biancorosso già partito in sovrapposizione sulla palla persa da Falzerano. L'episodio non lo scoraggia e soprattutto nel primo tempo, a differenza di un Dragomir 'adattato' sulla sinistra, non fa mancare la solita spinta. Suo il cross per la testa di Melchiorri che sfiora il palo al 21', mentre nella ripresa costringe Candellone a spendere il giallo per fermare la sua fuga (68') e nel recupero non inquadra la porta col destro (94').

FALZERANO 5,5 Gara 'in altalena' per il jolly biancorosso, che in avvio perde palla sull'azione dell'immediato vantaggio friulano ma si fa perdonare già all'8', quando con il sinistro 'piazza' all'incrocio la palla dell'1-1. Il gol gli dà coraggio e sembra di rivedere il 'motorino' ammirato prima dello stop per il coronavirus, ma nella ripresa rovina un'ottima prestazione facendosi espellere per proteste: “Svegliati” è l'invito rivolto dopo un fallo fischiatogli contro dall'arbitro Camplone, che gli sventola così il rosso in faccia indicandogli l'uscita. Stesso errore commesso da Di Chiara nel match contro il Crotone, con il rischio che arrivino anche per lui due turni di stop.

CARRARO 6 Al rientro dalla squalifica, il regista dà solidità al centrocampo e più sicurezza alla difesa. Tosto in fase di interdizione e lineare ma efficace nel dare i tempi alla squadra, è sfortunato in avvio di ripresa (59') quando colpisce il palo con una splendida volée mancina. Ammonito al 77'.

NICOLUSSI CAVIGLIA 6,5 Un voto il suo, che è la media tra un primo tempo da 7 e una ripresa sufficiente. Dopo il vantaggio lampo del Pordenone è lui, con Melchiorri, a guidare la reazione del Grifo e a consegnare - dopo un 'sombrero' su Burrai - la palla a Falzerano che fa 1-1. Il migliore del centrocampo per ritmo e qualità, sul blitz in area del 32' è bravo a eludere il controllo di Barison portandosi la palla sul destro ma poco fortunato nella conclusione, con la palla che scuote la traversa. Nella ripresa si gioca poco e la gara si 'sporca', ma il baby della Juventus - già richiestissimo sul mercato - non si tira mai indietro dalla lotta e corre fino al 97'.

DRAGOMIR 5,5 Quasi mai titolare quest'anno e out a Cittadella per un problema inguinale, viene recuperato e 'rispolverato' da Cosmi nell'inedito ruolo di esterno sinistro a tutta fascia. Paga subito dazio, facendosi beffare da Mazzocco sul secondo palo in occasione dell'immediato vantaggio friulano. Cresce però con il passare dei minuti, almeno in fase difensiva dove soffre meno di quanto successo a Benzar e Nzita al 'Tombolat'o, ma non garantisce praticamente mai la spinta che si richiede a un quinto nel 3-5-2. Unico 'guizzo' il cross per il sinistro di Carraro che colpisce il palo a inizio ripresa (49').

Continua a leggere >>>

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perugia-Pordenone 1-2, le pagelle: Falzerano fa il Di Chiara, errore e giallo pesanti per Sgarbi

PerugiaToday è in caricamento