menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ascoli-Perugia, Cosmi tra campo, premi e contratto: "Mosse giuste dal presidente". Convocati in 22

Il Grifo torna in campo domani (domenica 21 giugno, ore 20.30) dopo il lungo stop per l'emergenza coronavirus: 22 i convocati del tecnico, con Falcinelli in dubbio e Rajkovic out come lo squalificato Greco

La Serie B è ripartita e anche il Perugia torna in campo, atteso dalla trasferta di Ascoli nell'ultimo match della 29ª giornata in programma domani sera (domenica 21 guigno, ore 20.30). Il primo match dopo il lungo stop per l'emergenza coronavirus rischia però di Saltarlo Diego Falcinelli, finito ko in allenamento per una botta alla schiena: "Diego ha subito un infortunio non grave ma doloroso e quindi valuteremo dopo l'ultimo allenamento - spiega alla vigilia Serse Cosmi in una 'conferenza stampa' da remoto -. Lui vuole essere della partita e mi fa piacere, ma vedremo quali saranno nelle prossime ore le sensazioni sue e del medico".

VIDEO Cosmi carica alla vigilia di Ascoli-Perugia: "Grande opportunità"

Difficile prevedere quello che succederà in questo anomalo finale di stagione, dopo tre mesi lontano dai campi: "Un po' tutit allenatori non sanno che aspettarsi - prosegue il tecnico del Grifo -. Per noi, al di là di qualche problemino fisico che era facilmente preventivabile, le ultime sono state tre settimane di buon lavoro. I ragazzi hanno ritrovato l'aspetto ludico del calcio, che è fondamentale, ma si sono comunque propostia con impegno e profesisonalità, nel rispetto dal protocollo che non ci è stato suggerito ma imposto".

Cosmi sembra poi sposare le ambizioni playoff dichiarate da diversi grifoni durante il 'lockdown': "Il mio pensiero deve essere necessariamente quello dei calciatori: nell'altro campionato, quello prima del coronavirus, ci sono state squadre come il Perugia non hanno rispettato le attese di società e tifosi. Queste ultime dieci gare rappresentano per noi una grande opportunità e possiamor ripartire senza lo stress che quel maledetto febbraio ci aveva creato. Nell'ultima partita giocata (contro la Salernitana in un Curi a porte chiuse, ndr) era arrivata vittoria e si era visto il Perugia migliore, speriamod i ripartire con lo stesso risultato".

Continua a leggere >>>

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, Assisi in lutto: è morto Mauro Venarucci

Attualità

Coronavirus in Umbria, vaccini anche in farmacia: c'è l'accordo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento