Sport

Coronavirus, la richiesta congiunta di Perugia, Gubbio e Ternana: "Riaprire gli stadi a 1000 tifosi"

Nota congiunta delle tre società per la riapertura al pubblico degli stadi

Una nota congiunta per una richiesta comune: "A.S Gubbio 1910, A.C. Perugia Calcio Srl e Ternana Calcio SpA, in virtù delle disposizioni del Dpcm 7 agosto 2020, della successiva proroga del Dpcm del 7 settembre 2020, e in considerazione delle numerose richieste ricevute dai rispettvi sostenitori hanno chiesto di consentire la partecipazione del pubblico nelle prossime gare interne di Lega Pro a partire da Gubbio-Arezzo, Perugia-Cesena e Ternana-Palermo per un massimo di spettatori quantificabile al momento in 1.000 unità". 

In sintesi: riaprire gli stadi. "Il presente documento  - sottolinea la nota congiunta - integra il protocollo FIGC fatto proprio dai club in data 10 settembre 2020 (posti prenotati, distanziamento interpersonale, utilizzo delle mascherine etc). Tale richiesta viene avanzata in relazione agli eventi sportivi autorizzati in altre regioni (Abruzzo, Lombardia, Emilia Romagna) e della gara ufficiale disputata presso il “Palabarton” di Perugia e mira ad agevolare il ritorno “in sicurezza” dei tifosi sugli spalti".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, la richiesta congiunta di Perugia, Gubbio e Ternana: "Riaprire gli stadi a 1000 tifosi"

PerugiaToday è in caricamento