menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Perugia, Falzerano rinato nel 4-3-2-1: "Non me lo aspettavo". E Bianchimano fa sul serio: "Voglio la doppia cifra"

Il 'jolly', a segno nel 4-2 sul Mantova (terzo gol nelle ultime 4 gare) entusiasta del nuovo ruolo: "Da trequartista mi trovo bene, contento di essere rimasto". Doppietta invece per il bomber di 'scorta', ora a quota 5 reti: "Felice di aiutare la squadra"

È nuovo Marcello Falzerano quello che sta trascinando il Perugia di Fabio Caserta nelle ultime giornate, che hanno riconsegnato al Grifo una pedina preziosa: "La stagione scorsa mi ha segnato anche a livello personale e il mister se n'era accorto, tanto che mi faceva giocare poco - ha spiegato il 'jolly' ai microfoni di Umbria Tv dopo il 4-2 rifilato al Mantova -. Nonostante questo ho sempre dato il massimo in allenamento, cercando di mantenere un atteggiamento positivo nei confronti dei compagni. Ho continuato a credere nelle mie qualità e ho aspettato che arrivasse il mio momento, il lavoro sta pagando e ora sto raccogliendone i frutti".

IL NUOVO RUOLO - A venirgli in soccorso è arrivato anche il nuovo 4-3-2-1 studiato da Caserta: "Non avevo mai giocato trequartista tra le linee se non nelle giovanili - ammette Falzerano - non me lo aspettavo nemmeno io ma devo dire che mi ci trovo benissimo". Talmente bene che sembra ormai ritrovato il feeling con la piazza dopo gli alti e bassi del passato e dopo che la sua possibile partenza è sfumata negli ultimi giorni del mercato di gennaio: "Sono felice di essere rimasto, qui  sto benissimo e mi piacciono molto la città e l'ambiente". A chiudere la dedica del gol segnato oggi al Mantova, il terzo nelle ultime quattro gare del Grifo: "È per mio nonno Luigi che mi aveva telefonto per chiederlo - rivela -, glielo dovevo".

Caserta gongola: "È questo il Grifo che avevo in mente"

BIANCHIMANO C'È - Insieme al 'pianista' biancorosso l'altro grande protagonista di giornata è stato il bomber di 'scorta' Bianchimano, snobbato da chi chiedeva un'altra punta sul mercato e capace invece oggi con una doppietta di non far rimpiangere i vari Melchiorri, Murano, Minesso e Vano (quest'ultimo entrato nel finale). "E pensare che sul primo gol mi sono fatto male scontrandomi con Angela - racconta sorridendo anche lui a Umbria Tv dopo il match - mentre sul secondo (segnato con la testa fasciata da una vistosa benda, ndr) ho visto un buco in area e non ho pensato due volte a tuffarmici".

UMILTÀ E AMBIZIONE - E a chi non si fidava di lui risponde con umiltà e ambizione allo stesso tempo, forte delle 5 reti finora segnate: "Forse mi penalizza il mio carattere un po' timido, ma io cerco sempre di migliorare ascoltando l'allenatore e di aiutare la squadra anche quando non gioco. Il mio obiettivo è arrivare in doppia cifra, ma se non ci riesco fa niente: l'importante è che il Grifo raggiunga il suo traguardo".

Perugia-Mantova 4-2: Bianchimano bomber di 'scorta', il Grifo resta a ridosso della vetta


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento