Perugia, Comotto 'scaccia' la crisi: "Santopadre ci riporterà in B e resterà a lungo"

Il direttore generale biancorosso in conferenza stampa dopo il pesante 5-1 incassato a Mantova dal Grifo: "Una partita vergognosa, ma basta di usare il presidente come capro espiatorio. Caserta? È l'allenatore giusto..."

Il diggì biancorosso Gianluca Comotto in conferenza dopo il pesante 5-1 incassato a Mantova dal Grifo, che nella gara precedente aveva già perso col Cesena. "A Mantova ho visto un atteggiamento sbagliato già dai primi cinque minuti - spiega l'ex grifone -. È scesa in campo una squadra che chiamandosi Perugia pensava di aver già vinto, contro una squadra che invece ci ha aggredito e provocato din fal primo minuto. Ai calciatori dico 'benvenuti in C'. È stata dura anche per me affrontarla da calciatore quando ci sono sceso, ma bisogna calarsi al più presto in questa mentalità"

SANTOPADRE - "Basta a usare il presidente Santopadre come capro espiatorio - ha proseguito poi il direttore generale biancorosso -, perché qui ci sono un direttore generale, un direttore sportivo, un tecnico e i calciatori. Il presidente ha messo sul piatto uno dei budget più importanti della categoria e ognuno deve prendersi le proprie responsabilità. Basta parlare dell'anno scorso e non accetto che l'entusiasmo di un nuovo gruppo venga contaminato da due tre elementi 'vecchi' che incosciamente portino negatività. Abbiamo parlato con tutti i reduci della passata stagione, il telefono del diesse Giannitti è rimasto acceso fino all'ultimo giorno di mercato e di offerte non ne sono arrivate, a parte una per Kouan che il presidente ha rifiutato perché non riteneva adeguata al valore del calciatore".

Grifo in 'blackout' come Eleven: rabbia e sarcasmo tra i tifosi sui social

CASERTA - "Nella testa dei calciatori voglio che restino in mente i festeggiamenti del Mantova e del Cesena, che sembrava avessero vinto chi sa cosa. L'unica cosa positiva - ha aggiunto poi Comotto - è aver toccato il fondo presto con questo 5-1 vergognoso contro il Mantova, perché è il punto più basso da cui deve scaturire la rabbia necessaria a ripartire e rialzarsi. Ora bisogna restare uniti e ritrovare positività, abbiamo in fiducia in Caserta anche se ora è il momento di usare più il bastone che la carota con dei professionisti che non possono permettersi questo atteggiamento. Abbiamo il direttore sportivo giusto, l'allenatore giusto e la squadra giusta per raggiungere i nostri obiettivi. Non rinneghiamo il nostro operato, siamo convinti che questo gruppo se la lotterà fino alla fine, ma deve calarsi come ho già detto nella categoria. La differenza poi la faranno i particolari".

Perugia, Cosmi rompe il silenzio. E arrivano le 'stoccate'...

MERCATO - "Bianchimano? Tutte le scelte sono state fatte con consapevolezza - ha risposto Comotto a chi gli faceva notare che forse manca un bomber - e siamo convinti che lui può fare bene. Non sono uno che butta a mare i suoi giocatori, sta al mister Caserta ora valutare tutti i calciatori e capire in settimana chi ha dentro il fuoco per giocare. Siamo convinti tutti che questo sarà il tecnico che ci riporterà in B e che Santopadre sia il presidente che ci riporterà in B e che resterà ancora a lungo al timone del club. Di 55 società retrocesse in C negli ultimi anni sono 27 quelle finite in dissesto finanziario. Se invece il Perugia quest'anno può affrontare una stagione con certe ambizioni è perché in quelle passate sono state fatte scelte oculate. La Serie C è un bagno di sangue e non penso che ci siano molte persone che vogliono affrontarlo".

VIDEO Caserta mette il Grifo spalle al muro: "C'è solo da chiedere scusa"

TIFOSI - Chiusura sui tifosi: "Non capisco come possa essere un problema far entrare mille persone in uno stadio aperto, con le mascherine e le dovute precauzioni. Ci piacerebbe avere i tifosi ma purtroppo - ha concluso Comotto - c'è ormai una certa demagogia nei confronti del calcio. Spero che i tifosi possano tornare presto allo stadio".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza regionale: centri commerciali e negozi chiusi la domenica. Tutti i provvedimenti

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 18 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 23 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 21 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 20 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 22 ottobre: tutti i dati comune per comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento