menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Padova-Perugia 1-0, Caserta in ansia per Falzerano: "Il suo ko ha pesato, speriamo non sia grave"

Il rammarico del tecnico biancorosso dopo la sconfitta sul campo della capolista, ora a +8 sul Grifo: "Cambiare piani dopo pochi minuti non è il massimo, ma ora testa a Cesena: il campionato è ancora lungo"

Fabio Caserta analizza con un pizzico di delusione ma cerca anche di mettere al riparo il suo Perugia dal contraccolpo psicologico dopo il ko sul campo del Padova, che ha consentito ai veneti capolista di allungare a 8 sul Grifo (che deve però recuperare due partite). 

Padova-Perugia 1-0: il Grifo si nasconde sul più bello. E la vetta si allontana...

"Il Padova ci ha aspettato fin dall'inizio - ha detto il tecnico biancorosso dopo la partita ai microfoni di Umbria Tv -, restando sotto la linea del pallone per bloccarci i centrocampisti. Siamo forse mancati sulle seconde palle e sulle ripartenze nel secondo tempo ma anche loro, pur tenendo forse maggiormente l'iniziativa nella ripresa, non sono mai stati pericolosi se non nell'occasione del gol. Dispiace, perché volevamo vincere ma sapevamo anche quanto fosse importante non perdere, contro una squadra forte che è stata brava a sfruttare l'unica vera chance. Peccato, perché la difesa era schierata ma abbiamo lasciato spazio per il cross e poi Della Latta è stato bravo sulla sponda che ha portato alla conclusione del gol (segnato da Firenze, ndr)".

Serie C, girone B: il Carpi travolge il Modena, Perugia ora terzo in classifica

Rammarico e anche un po' di preoccupazione per l'infortunio di Falzerano, costretto a uscire dopo una manciata di minuti: "Purtroppo lui ha caratteristiche uniche - spiega Caserta e con l'ingresso di Minesso ho dovuto cambiare qualcosa in avanti dopo che avevamo preparato la partita in un certo modo. Aver trovato una quadra e doverla cambiare in una gara di cartello come questa non è il massimo, sperando poi che l'infortunio non sia grave. Tempo per pensare troppo comunque non ce n'è, perché già mercoledì dobbiamo andare a Cesena (per il primo dei due recuperi, ndr) dove possiamo riscattarci subito. Il calcio è così e i cinque punti che ci ha tolto nelle ultime due gare magari ce li restituisce nelle prossime. Oggi il Padova è primo e fa bene a festeggiare, ma il campionato è ancora lungo".

Padova-Perugia 1-0, la promessa di Fulignati: "Qui non molla nessuno"

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento