menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Modena-Perugia 0-1, Caserta: "Bravo Grifo. Falzerano? Ha sbagliato e pagato, ora basta polemiche"

Il tecnico applaude i suoi dopo la quarta vittoria di fila e tende la mano al jolly, non convocato per motivi disciplinari: "Fa parte del gruppo che viene prima di tutto, ma nessun caso: domani è un altro giorno. Oggi una prestazione da squadra"

Fabio Caserta è raggiante dopo il successo di Modena, il quarto di fila del suo Perugia salito momentaneamente in vetta alla classifica del girone B di Serie C dopo otto giornate: "Il sorriso quando si vince viene naturale - dice il tecico dopo la gara ai microfoni di 'Umbria Tv' -, ma al di là della vittoria è stato bello vedere lo spirito di sacrificio e la capacità di soffrire tutti insieme, anche chi era in panchina. Tra Covid e Coppa Italia non ci siamo praticamente mai allenati in questa settimana, ma abbiamo messo in campo la voglia di lottare tutti insieme e sfoderato una grande prestazione".

Modena-Perugia 0-1, le pagelle del Grifo

Una rinascita quella della sua squadra, che ha calato il poker dopo la batosta di Mantova: "A volte, o spesso, le brutte prestazioni ti aiutano a far capire tante cose - ha spiegato ancora Caserta -. La B non è la C e i valori bisogna dimostrarli in campo, non a chiacchiere. All'inizio c'era qualche problema a livello mentale dopo la retrocesione e quel ko ci ha portato a calarci in una categoria in cui c'è da lottare e correre più degli altri pe vincere. Ora però non bisogna illuderci che sarà tutto facile, godiamoci un giorno di riposo meritato e poi inizieremo a preparare il match con la Sambenedettese".

Modena-Perugia 0-1: il Grifo ingrana la quarta sulla via Emilia e si prende la vetta

Soddisfazione per il gol arrivato grazie a uno schemza su calcio di punizione: "Tengo tantissimo alle palle inattive, che possono decidere un match come è successo oggi. E questo vale sia per quelle a favore che per quelle contro". Complimenti poi a Monaco, schierato centrale della difesa a tre e completamente recuperato da Caserta dopo il suo rientro in estate: "Io l'ho valutato fin dal primo giorno senza pensare al passato, è un ragazzo generoso che a volte va tenuto un po' a freno perché è istintivo. Sta facendo bene e deve continuare così". 

Il concept per un 'nuovo' stadio Curi: il progetto del professor Belardi

Chiusura sul 'caso' Falzerano, non convocato per motivi disciplinari: " Ha avuto un atteggiamento che non mi è piaciuto ma sono stato calciatore e so che può succedere, anche se non dovrebbe. Lui e il resto della squadra devono capire che il gruppo viene prima di tutto, ma io non chiudo la porta a nessuno e vi prego di non fare polemiche né di non gettargli la croce addosso. Ha sbagliato e ha pagato con la mancata convocazione, domani è un altro giorno".

SOUNAS - DOpo il match ha parlato anche il centrocampista DImitrios Sounas: "Complimenti a tutti - ha detto il greco ai microfoni di 'Umbria Tv - è stata una vittoria di squadra contro un'avversaria forte e organizzata, ottenuta nonostante le assenze di calciatori importanti. Dobbiamo continuare su questa strada e lavorare ancora di più per riportare questa squadra dove merita. Il mio ruolo? Sono una mezzala ma sono a disposizione del mister, i cui consigli sono molto importanti per noi. Modena è già il passato, ora dobbiamo pensare già alla trasferta di San Benedetto, un'altra gara difficile come quella di oggi, ma noi daremo ancora il massimo". Con le prestazioni in crescendo, ora da Sounas ci si aspetta il primo gol: "L'importante non è chi segna ma che la squadra giochi bene e conquisti punti, io cerco di dare il massimo ma fin dal primo giorno ho capito di essere in una grande squadra e che c'è da sacrificarsi".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento