Perugia, Cosmi 'zittisce' il Grifo: "A Pescara muti, ma anche gli arbitri parlino meno"

Dopo due sconfitte di fila il tecnico alla vigilia della trasferta di Pescara: "Spero che il ko col Pordenone ci abbia fatto male e porti a una reazione, ma basta proteste ed espulsioni. Detto questo però, gli errori arbitrali sono stati clamorosi"

Dopo due sconfitte consecutive (a Cittadella e con il Pordenone) il Perugia fa rotta su Pescara, dove domani (venerdì 10 luglio, ore 21) Serse Cosmi dovrà fare i conti con l'allarme rosso scattato dopo le squalifiche di Falzerano (due turni) e Sgarbi (tre turni), che acuiscono l'emergenza infortuni. Il tecnico recuperà però qualche pedina, a cominciare e in Abruzzo porterà anche quei grifoni che sono sulla via del recupero in vista della successiva e ravvicinata trasferta di Cosenza (lunedì 13 luglio, ore 18.45).

"Visto che tutto il gruppo squadra starà fino a martedì mattina insieme - ha spiegato l'allenatore alla vigilia del match di Pescara - mi è sembrato logico logico portare via anche quelli che potrebbero recuperare in vista del match in Calabria. È importante per loro, per me e per tutti che stiano vicini alla squadra: nelle prossime ore parlerò con Angella e Gyomber e decideremo quello che fare, mentre Falcinelli non può star bene perché ha avuto una lesione vera (distorsione alla caviglia, ndr) ma ha lavorato al massimo per accelerare i tempi ed è a disposizione. Per il resto recupereremo Falasco, Vicario e Di Chiara: siamo in 23, numero più che accettabile per andarsi a giocare una gara importante".

Una sfida in cui sarà importante recupèerare le energie mentali dopo i due ultimi passi falsi: "Il ko contro il Pordenone ci ha fatto male, o almeno mi auguro che ce ne abbia fatto. Se senti queste sconfitte dentro la tua pelle è inevitabile poi una reazione dopo la delusione, però sono sincero: dopo un primo giorno di delusione poi la squadra in settimana ha lavorato bene, anche se abbiamo cercato di gestire la siuazione per evitare infortuni soprattutto in difesa, dove siamo contati".

Nemmeno in mediana c'è però abbondanza, anche se Cosmi sembra aver 'recuperato Dragomir, ai margini a lungo e schierato titolare come quinto di sinistra nell'ultimo match: "Lui ha tante qualità - ha detto Cosmi sul rumeno - anche se quest'anno le ha fatte vedere meno rispetto alla passata stagione. A volte giocando fuori posizione scopri quasi magicamente che magari quello è il tuo ruolo: Dragomir aveva già giocato così ai tempi dell'Arsenal e con il Pordenone mi è piaciuto molto, forse ès tato uno dei migliori anche se ora ci serve da interno. Al momento abbiamo quattro giocatori in lizza per tre maglie, anche se tra Pescara e Cosenza ci sarà bisogno di tutti".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Continua a leggere >>>

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 18 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 20 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 15 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 16 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Flash | Ordinanza regionale della Tesei: alternanza lezioni a distanza e da casa per studenti delle Superiori

  • La Tesei firma l'ordinanza: scuola, mezzi pubblici, assembramenti centri commerciali, alcol e stop sale slot

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento