rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Sport

Pescara-Perugia 2-2, Cosmi: "Black-out tattico, poi una grande reazione. Punto pesante"

Soddisfazione e rimpianti per il tecnico dopo il pari in rimonta ottenuto all'Adriatico: "Potevamo anche vincerla, ma non c'è tempo per le chiacchiere: ci servono altri punti, testa a Cosenza"

Soddisfazione ma anche qualche rimpianto dopo il pirotecnico 2-2 del suo Grifo a Pescara nell'analisi (lucidissima) del tecnico Serse Cosmi: "Sembrava una classica partita di fine stagione, se non fosse che in palio c'erano punti pesanti sia per loro che per noi. Siamo andati sotto su un gran gol di Galano e la potevamo pareggiare subito con il colpo di testa di Carraro, ma poi ci siamo disuniti in maniera incredivile e preso il 2-0, con Vicario poi bravo a evitare il terzo. Dopo però c'è stata una reazione vera, abbiamo creato diverse occasioni e sono arrivati i gol dopo un palo e a traversa colpita. E a mio giudizio - aggiunge il tecnico del Grifo - c'era anche un rigore abbastanza chiaro su Mazzocchi (che è stato invece ammonito per simulazione, ndr)".

Pescara-Perugia 2-2: le pagella del Grifo

Poi un secondo tempo in cui il Grifo ha sfiorato il colpaccio: "Nella ripresa stessa storia per i primi 20', quando forse eravano la squadra che meritava di passare in vantaggio. È stato bravo il loro portiere Fiorillo in occasione del palo (su un quasi autogol di Crecco, ndr) ma anche dopo su Melchiorri, deviandogli il tiro con un piede (tocco non visto dall'arbitro, ndr). Prima c'erano stati anche il tiro cross di Mazzocchi e una bellissima palla messa all'indietro da Rosi su cui nessuno era purtroppo pronto a ricevere". Poi è subentrata la puara di perdere su entrambi i fronti: "I minuti passavano e abbiamo dovuto necessariamente gestire le forze, anche in vista del viaggio lunghissimo viaggio che ci porterà tra due giorni a una nuova trasferta sul campo del Cosenza. Perdere sarebbe stato pesantissimo per loro ma anche per noi, quindi questo è un punto importantissimo perché ci mantiene a +1 sul Pescara che in realtà sono 2 per gli scontri diretti. Ora cerchiamo di recuperare le forze in vista di Cosenza".

Pescara-Perugia 2-2: un 'pazzo' Grifo rischia il crollo, rimonta due reti e sfiora il colpaccio

C'è spazio però anche per qualche spiegazione tattica, soprattutto sul cambio di modulo effettuato con l'uscita di Dragomir al 27' con il Grifo già sotto di due reti: "Il Pescara si era chiuso bene nella propria metà campo e sfruttava al meglio gli inserimenti di Galano e Pucciarelli, grazie anche alla nostra linea difensiva che era troppo alta e subiva queste situazioni. È stato un 'black-out' tattico dovuto anche ai troppi errori che commettevamo, dovuti anche alle condizioni atmosferiche (grande caldo e due 'cooling break' nel corso della gara, ndr) e alle tante gare ravvicinate. A quel punto dvevamo recuperare e ho messo Buonaiuto per passare al 3-4-1-2 e ha funzionato, anche se abbiamo perso qualcosa in fase difensiva perché, paradossalmete, nel primo tempo non arrivavano così facilmente sugli esterni come è accaduto dopo. Buonaiuto comunque è stato detrminante".

GRIFONERIE Perugia, dalla conferma di Cosmi passano salvezza e futuro

Dopo la 'carota' chiusura con il 'bastone': "Se ho avuto dalla squadra le risposte che cercavo? Inutile parlare di questo, perché questa squadra ha già perso tante e troppe occasioni. Visti anche i risultati degli altri campi ora dobbiamo solo pensare a fare più punti possibili e dopo ci sarà modo per discutere di altre situazioni. Ora - ha concluso Cosmi - non c'è tempo per chiacchierare".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pescara-Perugia 2-2, Cosmi: "Black-out tattico, poi una grande reazione. Punto pesante"

PerugiaToday è in caricamento