Perugia-Trapani 1-2, Oddo: "Stanchi e poco lucidi. E se sbagli certi gol vieni punito..."

Il tecnico è amareggiato dopo il beffardo ko del Curi contro i siciliani ma prova a caricare i suoi in vista della decisiva sfida di Venezia: "Come una finale, andiamo per vincere"

Massimo Oddo è amareggiato dopo il beffardo 2-1 incassato al Curi contro i siciliani (passati al 92') ma prova comunque a caricare i suoi in vista della decisiva sfida di Venezia, dove il suo Perugia dovrà conquistare i tre punti per essere sicuro di garantirsi la salvezza: "È come una finale: cancelliamo tutto e andiamo per vincere".

Perugia-Trapani 1-2, già svanito l'effetto Oddo: beffa al 92' e salvezza di nuovo in bilico

L'ANALISI - Difficile però cancellare il rammarico per i gol sbagliati nella ripresa da Kouan (incredibile il suo errore davanti alla porta), Nicolussi Caviglia e Buonaiuto: "Siamo partiti bene, prendendo subito il dominio del campo e palleggiato come dove dovevamo fare contro un avvresario chiuso. Giravamo palla velocementi per cercare le verticalizzazioni e pur senza creare molto eravamo lucidi, mentre questa lucidità poi l'abbiamo persa così come abbiamo perso il controllo la partita e di noi stessi. Nella ripresa siamo partiti male concedendo campo al Trapani, che poi doveva vincere per forza la partita e ci ha concesso 4-5 palle gol clamorosamente sbagliate. Purtroppo non puoi sbagliare quei gol perché nel calcio poi vieni punito".

Perugia-Trapani 1-2, pagelle: non bastano 'Falcio' e Melchiorri, Iemmello non pervenuto

IL RAMMARICO - Al di là delle occasioni sprecate anche altri fattori secondo Oddo hanno influito sulla prestazione dei suoi: "I ragazzi vengono da 10-11 partite in 40 giorni ed è dura, c'è stata stanchezza ma anche forse un po' di paura e di frenesia, perché contro queste squadre rischi appunto di innervosirti e perdere lucidità. Il rammarico è che le palle gol le abbiamo avute comunque". Ora c'è però da guardare avanti: "La nostra situazione resta la stessa, perché il destino è ancora nelle nostre mani. Sappiamo che dobbiamo andare a vincere a Venezia, senza fare calcoli".

Serie B, risultati della 37ª e classifica: Perugia nei guai

CASTORI SPERA - A fine gara festa poco da festeggiare anche per Fabrizio Castori, tecnico di un Trapani che al momento (con due punti di penalizzazione in classifica) sarebbe retrocesso nonostante abbia perso una sola volta nelle ultime 13 gare: "Ci sarà tempo per fare i calcoli - ha detto il tecnico dei siciliani -. Ora dobbiamo preparare bene l'ultima partita contro il Crotone e combattere, perché i guerrieri combattono, poi vedremo che succederà. L'augurio è che dopo il ricorso al Coni ci venga restituito almeno un punto e di poterci andare a giocare i playout. Questa squadra non merita di retrocedere e lo ha dimostrato anche stasera vincendo nonostante due rigori negati, uno nel primo tempo per una trattenuta (di Carraro, ndr) e un altro nella ripresa per un fallo di mano (di Angella, ndr)".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Perugia: minorenne trovato in casa senza vita

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 12 gennaio: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 9 gennaio: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 13 gennaio: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa all'11 gennaio: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 14 gennaio: tutti i dati comune per comune

Torna su
PerugiaToday è in caricamento