Perugia-Cesena, la vigilia di Caserta: "Mercato ok, adesso tocca a noi"

Il tecnico biancorosso applaude la società e sprona il suo Grifo: "Rosa ampia e competitiva, la parola passa al campo. Guai a sentirsi bravi dopo un paio di buone prestazioni"

"Per fortuna si è chiuso il mercato, ora la parola passa al campo che sarà il nostro unico giudice". Così parla Fabio Caserta, tecnico del Perugia, alla vigilia del turno infrasettimanale che vedrà il suo Grifo ospitare il Cesena  domani sera (giovedì 8 ottobre, ore 20.45) nel match valido per la 3ª giornata del girone B di Serie C.

"Non mi nascondo - ha detto il nuovo timoniere biancorosso - la rosa è competitiva e possiamo fare bene, del resto non sono venuto qui per vinvere un campionato anonimo o accontentarmi della salvezza. Dopo la retrocessone non era facile per la società, che invece ha fatto degli sforzi per allestire un organico competitivo. A livello numerico la rosa è a posto, con due elementi validi per ruolo e io cercherò ora di rendere partecipi tutti, perché per me il gruppo conta più di tutto il resto. Per quanto visto in queste prime settimane, sono molto contento dei ragazzi soprattutto sotto l'aspetto umano e sono convinto che sarà così fino alla fine".

Si respira un'aria nuova dunque: "I primi tre giorni sono stati difficili - ammette Caserta - e si sentivano le scorie della retrocessione. Chi è rimasto però ha preferito lavorare in silenzio e lavorare e ora tutti credono nella possibilità di un riscatto. C'è la voglia di cancellare la delusione della stagione passata e di non deludere i tifosi, che hanno bisogno di vedere la squadra lottare sempre, dal primo all'ultimo secondo. Adesso però non ha più senso di parlare del passato: questo è un nuovo Grifo e serve una nuova mentalità".

Serie C, girone B: classifica e programma della 3ª giornata

Una mentalità da sfoggiare già contro il Cesena, con Caserta che invita i suoi a non cullarsi sugli allori per la buona partenza: "Fisicamente e tatticamente dobbiamo crescere e questo è normale dopo appena tre partite giocate, ma dal punto di vista caratteriale voglio vedere una squadra già pronta come la immagino io. Non posso nemmeno pensare che ci si accontenti dopo due buone prestazioni". E per avere un Grifo al top il tecnico pensa anche a qualche cambio di formazione: "Voglio capire chi, tra quelli scesi in campo ad Arezzo, ha recuperato al 100%. Qualcosa cambierò a prescindere ma sarà questo l'aspetto che terrò in maggior considerazione, anche se non mi piace parlare di turnover perché, soprattutto all'inizio, va data un po' di continuità".

Del Cesena, reduce dal ko casalingo contro la Triestina, non si fida. Il tecnico si aspetta però ulteriori segnali di crescita dal suo Perugia: "In questa settimana non abbiamo avuto la possibilità di lavorare troppo su certi movimenti di reparto o a livello tattico, ma disputare tre gare in una settimana aiuta almeno a trovare il ritmo partita. In questo momento non riusciamo ad aggredire alto l'avversario per 90' come piace a me, al di là della costruzione da dietro che va sempre riercata. Ci sono dei momenti in cui il pallone va calciato lungo, ma deve essere un'eccezione. Coi romagnoli sarà difficile, nelle prime uscite hanno mostrato predisposizione a giocare la palla e nell'ultimo match sono stati sfortunati in alcuni episodi. Mi aspetto però una grande prestazione dai miei e voglio vedere qualcosa di meglio negli ultimi venti metri, perché ad Arezzo non sempre abbiamo scelto la soluzione giusta in quella zona di campo".

Tra i convocati dovrebbe esserci Melchiorri, uscito al 12' del 'debrby etrusco' per un trauma cranico: "Al momento del suo infortunio abbiamo avuto tanta paura, ma per fortuna non si è trattato di nulla di grave e spero di poterlo avere a disposizione". Chi ci sarà di certo è Kouan, che ad Arezzo ha interpretato bene le indicazioni del tecnico: "Il suo gol è arrivato in mischia ma non è stato un caso, come dimostra anche la traversa che ha colpito dopo con un colpo di testa. Alle mezzali chiedo di inserirsi e più in generale chiedo alla squadra di occupare l'area avversaria con tanti uomini e i tempi giusti". Un Grifo arrembante insomma, il Cesena è avvisato... 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza regionale: centri commerciali e negozi chiusi la domenica. Tutti i provvedimenti

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 18 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 23 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 21 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 20 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 22 ottobre: tutti i dati comune per comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento