menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Grifo attende l'Avellino. Bucchi: "Vincere aiuta l'autostima, dobbiamo continuare così"

L'allenatore del Perugia parla in conferenza stampa prima della partita di domenica pomeriggio contro i Lupi campani. Del Prete nella lista degli indisponibili

Il Perugia viene da due risultati importanti contro Spal e Frosinone e la settimana è trascorsa in modo sereno a Pian di Massiano. Il peso della mancanza di successi è stato finalmente tolto dal groppone del Grifo, che ora può affrontare con serenità l’Avellino dell’ex biancorosso Ardemagni (domenica ore 15).

Formazione e indisponibili – Cristian Bucchi sa già chi scenderà in campo contro i campani: “La formazione l’ho abbastanza chiara in testa, i dubbi sono pochissimi. Del Prete non ci sarà, a Frosinone ha preso un brutto colpo e non è in grado di scendere in campo. Come sempre la logica ci consiglia di agire così. Per il resto sono tutti disponibili tranne Drole, Mancini e Di Nolfo. La formazione non sarà molto diversa da quella di Frosinone”.

Maturazione – L’allenatore biancorosso dimostra di aver catechizzato i suoi dopo questo inizio di stagione sulle montagne russe: “Sappiamo di dover rimanere umili e di mantenere l’entusiasmo per poterci migliorare. Queste due settimane sono state più tranquille, con meno pressioni psicologiche. Non ci siamo occupati troppo del momento negativo, anche perché siamo consapevoli che potranno tornare, così come – spero – ce ne saranno di belli e dovremo essere equilibrati”. Con il Frosinone si è visto un Grifo diverso: “Il Perugia è stato meno bello ma di sicuro più concreto e più bravo a gestire la partita, una squadra matura. Ora dobbiamo continuare così: il post Entella ce lo ricordiamo tutti e vogliamo mantenere quel ricordo fino alla fine per non doverlo vivere più”.

Avversario – “E’ un momento importante – aggiunge il mister –, ma non decisivo. Basta vedere la classifica nelle ultime settimane, con alcune squadre che hanno visto stravolgere la loro posizione. Ogni sfida è delicata e quindi difficilissima”. Bucchi si concentra sul presente: “Per il momento guardo solo all’Avellino, squadra che ha raccolto meno di quello che meritava. Ha un parco attaccanti importante, uno dei migliori della serie B e bisogna stare attenti. Va mantenuta alta la concentrazione perché non vogliamo rivivere le brutte sensazioni di inizio stagione”. Il tecnico analizza il gruppo guidato da Toscano: “E’ una squadra che attacca moltissimo, gioca un 3-5-2 molto propositivo e riesce ad esprimersi bene soprattutto in trasferta. Non mi aspetto certo un Avellino rinunciatario, al massimo potrebbe alternare momenti di attesa a momenti in cui tenterà le ripartenze. Dovremo essere bravi a impedirglielo”.

Vincere aiuta – Bucchi ne è sicuro: “La settimana di lavoro è sempre condizionata da quello che si è fatto nella partita precedente. Vincere aiuta a vincere ed è vero, perché accresce l’autostima e l’aiuto reciproco. Quando si perde invece, specialmente se non si ha un gruppo forte caratterialmente, il rischio è quello di andare a cercare il colpevole e si percepisce un senso di pesantezza naturale”. A chi gli chiede se il gruppo soffre un po’ la pressione del ‘Curi’, il tecnico risponde affermativamente: “In casa non abbiamo fatto bene i primi tempi con Ternana e Spal. Forse sì, sentiamo un po’ di tensione quando giochiamo davanti al nostro pubblico, perché sappiamo che gli dobbiamo qualcosa. Dobbiamo superare questa cosa”.

Sugli attaccanti – Gli unici dubbi importanti per domani riguardano la composizione del tridente offensivo: “Ho la fortuna di avere tanti attaccanti forti. Le gerarchie in avanti non le fanno tanto i gol quanto la disponibilità del singolo a mettersi al servizio della squadra. Quando vedo questo so di non poter sbagliare: magari il giocatore fallirà un gol, ma di sicuro darà tutto ed è ciò che guardo io. Sia Bianchi sia Di Carmine possono stare al centro di questo attacco, anche perché sugli esterni ho tante possibilità diverse che mi possono dare delle soluzioni nuove”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento