menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Catanzaro-Perugia 1-0 | Brutta sconfitta, ora c'è aria di crisi

Un gol nel primo tempo è bastato ad un buon Catazaro per aver la meglio di un Perugia spento e prevedibile. La squadra di Camplone è apparsa come la controfigura della squadra che guidava il girone fino a poche giornate fa

Partita tosta doveva essere e così è stato. Il Perugia torna sconfitto 1-0 da Catanzaro dopo una partita che evidenzia ancora di più i problemi di gioco e ritmo riscontrati nelle ultime giornate. In Calabria sembrava potesse cambiare qualcosa dopo le parole di Camplone in settimana. Nel primo tempo però, già dai primi minuti si è visto un Grifo opaco, e pochi sono stati i pericoli creati dei grifoni, partiti bene ma affossati nello spirito e nel gioco dal veloce vantaggio calabrese.

Al 15' su corner il Catanzaro passa: Koprivec sbaglia l'uscita e Marchi insacca indisturbato, Catanzaro 1 Perugia 0. Gli umbri faticano a reagire e il Catanzaro resta perfetto nello schierarsi dietro la linea della palla e ripartire in maniera ordinata. I calabresi riescono anche sfiorare il raddoppio, di contro c'è un Perugia lento e prevedibile, solo la controfigura della brillante squadra vista solo poche giornate fa.

Nella ripresa Camplone cerca la scossa cambiando alcuni uomini un po' in affanno, fuori Nicco e Moscati dentro Vitofrancesco e Sprocati, ma la sostanza resta la stessa e i nuovi entrati non riescono a scuotere una squadra spaesata e anche indietro da un punto di vista fisico rispetto agli avversari. In avanti il Grifo fatica a trovare spazi e il Catanzaro in maniera ordinata gestisce una partita decisamente carente di emozioni.

Sul finale però il grifo trova la forza di reagire e costruisce un paio di ghiotte opportunità, prima con il tiro di Sprocati molto insidioso ma respinto da Bindi che pochi minuti dopo dice di no su un coppo di testa di Scognamiglio. E' l'ultimo sussulto di una partita giocata senza molta convinzione da un Perugia dopo aver perso tutto il vantaggio sulle avversarie si sta facendo risucchiare in un vortice da cui sarebbe meglio uscire al più presto.

Tabellino:

Catanzaro (3-4-1-2): Bindi; Bacchetti, Ferraro, Sabatino; Marchi, Vacca, Vitiello, Benedetti; Russotto (36′st Martignago); Madonia (27′st Morosini), Germinale. A disp.: Scuffia, Rosania, Catacchini, Casini, Fioretti. All.: Brevi.

Perugia (4-3-3): Koprivec; Comotto, Massoni, Scognamiglio, Sini; Moscati (1′st Vitofrancesco), Carcione, Nicco (1′st Sprocati); Mazzeo, Eusepi (32′st Henty), Fabinho. A disp.: Stillo, Conti, Filipe, Sanseverino. All.: Camplone.

Arbitro: Luca Sacchi di Macerata.
Marcatori: 15′pt Marchi.
Ammoniti: Carcione, Bindi

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento