rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Sport

Catanzaro-Perugia 1-0 | Brutto ko. Marini porta a -2 i calabresi

Un brutto Perugia perde di misura a Catanzaro una sfida fondamentale nella corsa alla promozione diretta. L'attaccante calabrese Marini decide un match condizionato dalla tensione e dal forte vento

Il Perugia complica maledettamente la corsa verso la promozione diretta perdendo lo scontro diretto contro la seconda della classe: al 'Ceravolo' di Catanzaro, infatti, i padroni di casa battono il Grifone per 1-0 grazie ad un gol siglato ad inizio gara dall'attaccante giallorosso Masini. Con questa vittoria i calabresi si portano a -2 dai biancorossi che hanno anche una gara giocata in più rispetto alle aquile giallorosse

IL MATCH - I ritmi di inizio gara sono vorticosi nonostante un fortissimo vento che condiziona lo svolgimento delle azioni offensive. Nei primi dieci minuti, infatti, Catanzaro e Perugia danno vita ad un botta e risposta che vede prima Quadri impegnare su punizione Giordano che smanaccia in angolo e poco dopo Borghetti tentare di mettere apprensione al numero uno calabrese Mengoni con un colpo di testa su corner di Clemente che termina alto. Al 13', però, c'è l'episodio che decide il match: su un corner battuto da Bruzzese, Giordano respinge con i pugni ma il vento fortissimo tiene in area di rigore la sfera. La mischia susseguente premia oltre misura i calabresi che con un'incornata d'opportunismo di Masini trovano il vantaggio. Il Perugia prova dopo tre minuti a trovare il pari su punizione con Clemente ma Mengoni risponde con i pugni. Il Grifone, però, complice la posizione controvento, non riesce a creare altri patemi alla retroguardia calabrese e il primo tempo va in archivio con il vantaggio del Catanzaro.

Nella ripresa il tecnico degli umbri Battistini prova a cambiare le carte in tavola rendendo il suo Perugia a trazione anteriore inserendo gli attaccanti Balistreri e Ferri Marini. Ciò nonostante, il portiere calabrese Mengoni non deve mai intervenire per oltre mezz'ora fino al 77' quando la temibile punizione di Clemente si rivela debole e facilmente parabile per Mengoni. La premazia territoriale del Grifone è sterile e la gara diventa un continuo duello rusticano con falli, contrasti e agonismo a 360° che, però, non si traduce in alcuna palla gol nè da una parte, nè dall'altra. L'ultimo sussulto arriva nei minuti di recupero quando su una delle innumerevoli palle spedite in area calabrese, Cacioli riesce a colpire verso la porta di Mengoni non riuscendo a trovare, però, il bersaglio grosso. Il Catanzaro respira e al fischio finale dell'arbitro Pasqua il 'Ceravolo' esplode: il Catanzaro batte la capolista Perugia e si avvicina agli umbri, ormai solo due lunghezze più su dei calabresi

LA SVOLTA DEL MATCH - In un match bloccato e dominato dai nervi e dalla fisicità, è stato un episodio a decidere la gara: il gol del Catanzaro che ha portato i tre punti alla squadra di Cozza è, infatti, figlio della casualità piuttosto che della pianificazione. Il mischione che si apre sul corner del 13', acuito anche dall'aiuto fornito dal vento ai calabresi, ha indirizzato i tre punti verso la compagine giallorossa.

TABELLINO

CATANZARO(3-4-3): Mengoni; Mariotti, Sirignano, Papasidero; Giampà, Bruzzese(60'Narducci), Ulloa, Quadri; Masini, Esposito, Carboni. A disposizione: Scerbo, Accursi, Corso, D'Anna, Gigliotti, Bugatti. Allenatore: Francesco Cozza.
 
PERUGIA(3-5-2): Giordano; Cacioli, Borghetti(55'Balistreri), Russo; Anania, Mocarelli(46'Zanchi), Carloto, Benedetti(78'Ferri Marini), Margarita; Clemente, Tozzi Borsoi. A disposizione: Braccalenti, Pupeschi, Moscati, Moneti. Allenatore: Battistini
 
Arbitro: sig.Pasqua di Tivoli
 
Reti: 13'Masini
 
Espulsi: Nessuno
 
Ammoniti: Borghetti(P), Carboni(C), Cacioli(P)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Catanzaro-Perugia 1-0 | Brutto ko. Marini porta a -2 i calabresi

PerugiaToday è in caricamento