rotate-mobile
Mercoledì, 29 Maggio 2024
Sport Castiglione del Lago

Campionato italiano di motocross Prestige Pro, ottime performance degli umbri in gara

Su un totale di 170 piloti al via, il magionese Ivo Lasagna ha sfiorato il successo nel tricolore Veteran; nel Femminile si è distinta l’esordiente spoletina Federica Piantamori

Un risultato eccellente per l’Umbria motociclistica nella prova di Campionato italiano di motocross Prestige Pro, svoltasi il 29 Maggio al crossodromo “Vinicio Rosadi” di Gioiella.
La manifestazione, organizzata dal Moto Club Trasimeno di Castiglione del Lago, in collaborazione con FX Action, ha richiamato ben 170 piloti.

La pista è risultata molto gradita a tutti i concorrenti e le prestazioni dei piloti di casa sono state complessivamente positive, con alcune punte di eccellenza, in particolare il risultato migliore lo porta a casa il magionese Ivo Lasagna (KTM), secondo assoluto nella categoria Over 40 – Veteran, con due secondi posti di manche. Il quarantenne portacolori del Moto Club Trasimeno si è imposto nel raggruppamento riservato alla classe MX1 e il suo risultato avrebbe potuto essere ancora migliore se in gara 2 non fosse stato rallentato prima dall’allentamento, poi dalla definitiva perdita della leva del cambio. Rimasto in seconda marcia, Lasagna non ha potuto resistere al ritorno del laziale Felice Compagnone che proprio all’ultimo giro gli ha soffiato la prima posizione ed un meritato successo.
Sale sul podio della MX1, ma nella categoria Master, anche il ternano Mariano Paterni (KTM); a corto di allenamento, il cinquantanovenne pilota ha fatto leva sull’esperienza e, grazie a due manche dal rendimento costante, ha guadagnato una terza posizione, preziosa anche in ottica-campionato.

Di una prova non pienamente soddisfacente, anzitutto per se stesso, si è reso protagonista nella 125 il diciassettenne panicalese Luca Cardaccia (Gas Gas) che, dopo il secondo tempo ottenuto al sabato nelle qualificazioni, ad un solo decimo dalla pole position del dominatore del campionato Stefano Pezzuto (Gas Gas), era atteso ad una gara al vertice. Purtroppo le partenze si sono rivelate il tallone di Achille del giovane e promettente pilota che in gara 1 è riuscito a rimontare dalla 18.a all’8.a posizione mentre in gara 2 non è apparso in grado di agganciarsi al gruppo dei migliori. Cardaccia resta comunque tra i protagonisti del campionato e probabilmente la più concreta promessa del motocross umbro.

Non ha sfiorato le prime posizioni ma si è imposta, per la sua personalità e la sua comunicativa, come una delle protagoniste del week end la trentunenne spoletina Federica Piantamori (Yamaha), al debutto nel campionato italiano femminile. La ex-pugile ed istruttrice di pugilato ce l’ha messa veramente tutta,  chiudendo senza affanno le due manche, ben più lunghe ed impegnative di quelle alle quali è abituata a livello regionale. “Sono contentissima, come se avessi vinto – ha commentato la Piantamori – e devo ringraziare chi mi ha fatto vincere la mia ritrosia a partecipare ad una prova così impegnativa”.

Completano il quadro umbro i buoni piazzamenti di Francesco Fagiolari (KTM) e Luca Bittarelli (KTM) nella Veteran, con il primo che migliora la sua posizione nella classifica tricolore, e di Vincenzo Pompili (KTM), Mauro Grassini (Yamaha) e Vincenzo Massaro (Yamaha) nella Superveteran.

Nella classe Master doppietta dell’aretino Fabrizio Bennati (KTM) che vince a punteggio pieno e rafforza la leadership in classifica generale, secondo il marchigiano Manlio Giachè (Husqvarna) e terzo l’altoatesino Norbert Lantshner (Honda).

Gara bella e incerta quella della 125 con due manche spettacolari e combattute al termine delle quali Francesco Muratori ha avuto la meglio nella categoria Fast in cui ha preceduto Mirko Valsecchi e Francesco Giordano, tutti su Gas Gas. Nella classe Elite si è imposto Stefano Pezzuto (Gas Gas) che si è anche aggiudicato la vittoria assoluta con un secondo e un primo posto.

Va a Elisa Galvagno (Husqvarna) la vittoria nella prova tricolore femminile; la diciottenne senese, forte anche dello stage federale di una settimana fa proprio a Gioiella, e tornata alle competizioni dopo uno stop di tre settimane per una sublussazione alla spalla destra, non ha avuto rivali, vincendo entrambe le manche. Leggermente più sudata la seconda in cui Giorgia Montini le ha conteso il primato fino alla fine. Terzo posto assoluto per la toscana Clarissa Tognaccini.  

Nella Veteran il plurititolato Compagnone con la doppietta odierna mette quasi al sicuro, l’ennesimo casco tricolore. Nella MX1 Lasagna ha preceduto Graziano Peverieri (Yamaha) e Fabio Tessari  (KTM).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Campionato italiano di motocross Prestige Pro, ottime performance degli umbri in gara

PerugiaToday è in caricamento