Giovedì, 29 Luglio 2021
Sport

Campionato italiano Motocross, tutti i verdetti di Gioiella

Oltre 200 piloti si sono confrontati sul tracciato di Castiglione del Lago. Fra gli umbri, sul podio Gabriele Neri nella Superveteran e Tiziano Lorenzini nella Master

La partenza di una gara - foto di Valentina Cecconi

Il crossodromo internazionale “Vinicio Rosadi” di Gioiella ha ospitato la seconda prova del Campionato Italiano Senior riservato alle classi Master, Veteran, Superveteran, 125 e Femminile. Impeccabile come di consueto l’organizzazione del Moto Club Trasimeno di Castiglione del Lago, che ha accolto in sicurezza oltre 200 piloti, in un grande evento sportivo dopo le vicende Covid. Purtroppo ancora in assenza di pubblico.

La cronaca

Nella classe Superveteran il casentinese Fabio Occhiolini (KTM) bissa il successo della Malpensa aggiudicandosi entrambe le manche e mettendo così una serie ipoteca sull’ennesimo titolo tricolore della sua lunghissima carriera. L’aretino ha preceduto in entrambe le frazioni l’altro toscano David Liardi (Honda). Terzo assoluto Ubaldo Didomenicoantonio (KTM) che ha approfittato della rottura meccanica nella seconda manche di Simone Girolami per scavalcarlo nell’assoluta e aggiudicarsi la vittoria nella classe MX2. Ottimo quarto posto assoluto per il cinquantenne perugino Gabriele Neri che, a corto di allenamenti e in sella a una TM decisamente datata, si è garantito il terzo gradino del podio della classe MX1 e contemporaneamente la stessa posizione nella classifica di campionato. A punti anche gli umbri Vincenzo Massaro e Antonio Mengoni.

Va all’olandese Nancy Van de Ven (Yamaha) la super sfida del tricolore femminile, la vicecampionessa mondiale si è aggiudicata entrambe le manche davanti alla sei volte iridata Kiara Fontanesi (Gas Gas). La portacolori delle Fiamme oro è stata sfortunata in gara uno, quando è scivolata nel doppiare una rivale, dando così via libera alla Van De Ven che la inseguiva. La seconda frazione ha visto un lunghissimo testa a testa, terminato poi a favore dell’olandese per pochissimi decimi. Terza assoluta la diciottenne senese Elisa Galvagno (Yamaha) che si conferma come una delle migliori giovani speranze azzurre nel cross femminile. Nulla da fare per l’unica umbra in gara, la folignate Azzurra Vallorini, lontana dalle migliori.

Grazie a un primo e un secondo posto il laziale Paolo Catalano (KTM) si aggiudica l’assoluta della classe Master vincendo ovviamente anche la categoria MX1. Alle sue spalle il marchigiano Manlio Giachè (Honda) ha regolato l’aretino Fabrizio Bennati (KTM), vincitore di gara due e sfortunato nella prima manche, caduto quando era al comando della gara. Immediatamente ai piedi del podio dell’assoluta il portacolori del sodalizio organizzatore Tiziano Lorenzini (Yamaha)  che dopo essersi classificato secondo in gara uno, ha ceduto alla distanza nella prova successiva. Grazie a questo risultato si è comunque classificato terzo nella MX1. Ottimo anche il pilota di casa Andrea Giontella  (Honda), quarto della MX2 e il ternano Mariano Paterni (KTM), quinto nella MX1.

Il diciannovenne Michele D’Aniello (Yamaha), il più giovane dei piloti della Classe 125, si aggiudica la tappa umbra del tricolore di categoria. Il piemontese con un primo e un secondo posto ha preceduto il plurititolato Felice Compagnone (KTM). Il ciociaro, che ha vinto la seconda frazione, è caduto nella prima riuscendo recuperare dalla trentesima posizione fino all’ottava, dimostrando ancora una volta che nonostante i suoi 45 anni è ancora un pilota con il quale in molti, nel tricolore, devono fare i conti. In gara, nella ottavo di litro, anche il vicecampione del mondo di sci Luca De Aliprandini (Yamaha) che dopo una buona prova in gara uno non si è ripetuto nella seconda, dichiarandosi comunque entusiasta sia della pista che dell’organizzazione. Tommaso Coccia (KTM) portacolori del moto club Foligno ha chiuso poco dopo metà classifica.

L’Husqvarna porta il campano Nicola Di Luccia  sul gradino più alto della classe Veteran, alle sue spalle sono terminati nell’ordine il piemontese Stefano Dami (Yamaha) e il veneto Andrea Storti (Kawasaki). Punti in campionato per gli umbri Francesco Fagiolari, Roberto Pompili, Luca Bittarelli e Mauro Grassini, più indietro il marscianese Simone Ceroni.    
   
Ospiti della manifestazione il Sindaco di Castiglione del Lago Matteo Burico, la vice-Sindaca con delega allo sport Andrea Sacco e l’assessore ai lavori pubblici Marino Mencarelli
Per la Federazione Motociclistica Italiana sono intervenuti il Vice presidente vicario FMI Giuseppe Bartolucci, Il presidente Gruppo Commissari di Gara Carmine Adornato e il presidente FMI Umbria Luca Cardoni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Campionato italiano Motocross, tutti i verdetti di Gioiella

PerugiaToday è in caricamento