Campionati nazionali studenteschi di corsa campestre a Gubbio, i risultati

Anche 53 studenti disabili, suddivisi in diverse categorie e nati dal 2001 al 2004, hanno preso parte ai campionati nazionali studenteschi di corsa campestre, disputati nei giorni scorsi nella splendita cornice del Teatro Romano di Gubbio

Anche 53 studenti disabili, suddivisi in diverse categorie e nati dal 2001 al 2004, hanno preso parte ai campionati nazionali studenteschi di corsa campestre, disputati nei giorni scorsi nella splendita cornice del Teatro Romano di Gubbio.

La competizione, che ha visto impegnati 248 studenti con 120 istituti italiani rappresentati, è stata promossa dal Ministero dell’istruzione, dalla Fidal, dal Cip e dal Coni insieme all’Ufficio Scolastico della Regione Umbria. La parte tecnica, invece, è stata curata dalla Gubbio Runners e dalla Fidal Umbria. Tra i paralimpici era presente, a difendere i colori dell’Umbria, solo un giovane allievo. Si tratta di Mattia Jose' Praseli dell’Ipssart De Carolis Spoleto, giunto 15esimo nella categoria Dir 2,450 km. 

“Competizioni come questa – dichiara Gianluca Tassi, presidente del Cip Umbria – sono un momento molto importante per la crescita dei nostri ragazzi, dove vengono valorizzati i concetti di inclusione e sport integrato. Come presidente del Cip Umbria sono orgoglioso che la nostra regione abbia ospitato un evento di questa portata. Noi, da anni, portiamo avanti una manifestazione, denominata ‘Uniti nello sport per vincere nella vita’, dove promuoviamo l’attività sportiva nelle scuole. I ragazzi si cimentano in varie discipline insieme ad alcuni atleti disabili al fine di favorire la piena integrazione attraverso i valori dello sport. È un progetto significativo che, soprattutto grazie alla collaborazione della scuola, veicola giusti valori ai referenti più adatti. Penso che, senza questo tipo di coinvolgimento, sia davvero difficile far comprendere i concetti di sport integrato ed inclusione. Quindi, queste finali nazionali dei Campionati – termina Tassi - si sono ben sposate con quello che il Cip Umbria promuove nella nostra regione”. 

Tutti i risultati - Clicca su continua

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 17 novembre: tutti i dati comune per comune

  • In forma dopo i 40/50 anni, ecco la dieta giusta

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 19 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 21 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 18 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 20 novembre: tutti i dati comune per comune

Torna su
PerugiaToday è in caricamento