Mercoledì, 16 Giugno 2021
Sport

Perugia-Caserta, si va al braccio di ferro: "Ci ha detto che piace in B, ma c'è un contratto"

Comunicato del Grifo dopo il summit con il tecnico corteggiato dal Benevento: "Forte interesse di un altro club, ma noi puntiamo su di lui". Ora la palla passa ai sanniti e allo stesso allenatore, che dovrà decidere se forzare la rottura

Dopo il primo incontro positivo dei giorni scorsi che sembrava aver allontanato qualsiasi dubbio sulla conferma di Fabio Caserta e il successivo interesse del Benevento palesatosi nelle ultime ore, in casa Perugia è andato in scena un summit tra la dirigenza e il tecnico protagonista del ritorno in B del Grifo che intanto in serata ha diramato un comunicato. 

"AC Perugia comunica che si è appena concluso l’incontro con mister Caserta - si legge nella nota del club biancorosso - il quale ci ha palesato il forte interesse di un club di serie B per la sua figura di allenatore. In maniera molto cordiale si è ribadito che siamo soddisfatti del lavoro svolto da lui e dal proprio staff, convinti di rispettare il contratto in essere e altresì consapevoli che gli attestati di stima verso i nostri tesserati, allenatori o giocatori che siano, sono motivo di orgoglio per quanto fatto fino ad ora".

Il Perugia, forte del contratto che lega Caserta ai biancorossi, ribadisce dunque la fiducia nell'operato del suo timoniere. La palla passa così ora alla società di Oreste Vigorito (non nominata direttamente dal club di Pian di Massiano) che dopo la retrocessione dalla A vuole costruire intorno all'allenatore calabrese il progetto finalizzato a riportare immediatamente il Benevento (tra le favorite della prossima cadetteria per le potenzialità economiche della sua proprietà oltre che per il 'paracadute' destinato ai club retrocessi) nel massimo campionato.

Si va insomma al 'braccio di ferro': sembra ovvio infatti che per 'liberare' Caserta, nel caso quest'ultimo decidesse di 'forzare la mano' per partire, il Perugia voglia almeno ottenere qualcosa in cambio in termini economici o tecnici. Nel frattempo il presidente Santopadre e i direttori Comotto e Giannitti inizieranno a pensare a un 'piano B' nel caso fosse necessario cercare un sostituto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perugia-Caserta, si va al braccio di ferro: "Ci ha detto che piace in B, ma c'è un contratto"

PerugiaToday è in caricamento