Sport

Perugia, prende forma il dopo Caserta: davanti a tutti c'è Alvini

Mentre si cerca un accordo con il Benevento per 'liberare' il tecnico della promozione in B, il Grifo sembra deciso ad affidare la panchina all'ex Reggiana

Prende forma il dopo Caserta in casa Perugia, dopo la rottura con il tecnico della promozione in B che sembrava destinato a restare in biancorosso ma ha poi ceduto alle lusinghe del Benevento, retrocesso dalla Serie A e pronto a ripartire dai cadetti forte della 'potenza' economica del patron Oreste Vigorito oltre che del 'paracadute' destinato a chi scende dal massimo campionato.

Perugia-Caserta, braccio di ferro: "Ci ha detto che piace in B, ma c'è un contratto"

In attesa di trovare un accordo con i sanniti per 'liberare' il tecnico calabrese ancora sotto contratto con il Grifo (secondo il 'Corriere dello Sport' la 'chiave' giusta potrebbe essere il 31enne esterno sinistro tedesco Oliver Kragl, reduce dal prestito all'Ascoli), a Pian di Massiano sembrano decisi a puntare su Massimiliano Alvini che ha chiuso la sua avventura alla Reggiana. Un profilo per certi aspetti 'simile' a quello di Caserta, arrivato a Perugia dopo la retrocessione in C con la Juve Stabia che aveva portato in B la stagione precedente proprio come è capitato quest'anno con gli emiliani al 51enne di Fucecchio. 

Il Perugia compie 116 anni: la Curva Nord prepara la festa e chiama a raccolta i tifosi

Un nome anticipato nei giorni scorsi dai quotidiani umbri e che nelle ultime ore è balzato in pole nella lista della dirigenza perugina, superando altri allenatori come Roberto Stellone e Moreno Longo entrambi ex Frosinone (dove hanno lavorato con l'attuale direttore sportivo perugino), il primo reduce dalla retrocessione in D con l'Arezzo e l'altro (già cercato dal Perugia nel gennaio dell'anno scorso per sostituire Massimo Oddo) approdato alle semifinali dei playoff di C con l'Alessandria. Nella rosa di tecnici 'vagliati' dal Grifo, oltre a questi, anche AImo Diana (che dai playoff è stato eliminato ai quarti con il suo Renate facendo sudare il Padova e destinato proprio alla Reggiana) e l'ex Pro Vercelli Francesco Modesto, che è invece vicino al Crotone.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perugia, prende forma il dopo Caserta: davanti a tutti c'è Alvini

PerugiaToday è in caricamento