rotate-mobile
Calcio

Perugia Calcio, tra pressioni e ipotesi, spunta la suggestione Ferrero

Da Genova voci ricorrenti riportano la trattativa su due tavoli: cessione Samp e acquisto del Grifo

Il destino di Perugia e Sampdoria si incrociano in questo pazzo e disastrato fine campionato che ha sancito la retrocessione per il Grifo in Lega Pro e per i blucerchiati in Serie B.

Un incrocio che faceva sperare un ripescaggio dei biancorossi in caso di fallimento, e ulteriore scivolone in serie minori per la compagine di Genova. Speranza che sembrerebbe vanificata dall’accordo per il passaggio del club blucerchiato alla cordata guidata da Andrea Radrizzani (patron del Leeds) insieme a Matteo Manfredi, attraverso il fondo Gestio Capital, in cordata con Aser Ventures e QSI. Accordo che Massimo Ferrero ha prima respinto, poi trattato e, infine, accettato, con annesso salvataggio dei blucerchiati e fine delle speranze perugine.

Se non fosse che qui arriva un altro incrocio sull’asse Perugia-Genova. Lo scoglio per la firma di Ferrero all’accordo sarebbe stato solo sulla cifra per la buonuscita (i creditori sarebbero tacitati da Radrizzani e Manfredi con una cifra maggiore rispetto al 35% inizialmente prospettato). L’azionista di riferimento, colui che detiene il 55% delle quote, cioè Massimo Ferrero, vorrebbe spuntare una cifra che si avvicina ai 30 milioni.

Soldi che, potrebbero servire proprio per acquistare il Perugia Calcio. Da Genova, in queste ore frenetiche, infatti, arriva la voce di un Ferrero impegnato a su due tavoli: da un lato starebbe trattando per una buonuscita per mollare la Sampdoria, dall’altro avrebbe intavolato le trattative per l'acquisto del Grifo sulla base di una cifra da stabilire tra quote societarie, marchio, debiti e bonus vari. Visto l’andamento della trattative, almeno fino a ieri, sembrava non solo raffreddata, ma quasi compromessa, facendo sì che l’ipotesi Ferrero-Grifo rimanesse più una suggestione che un’ipotesi. Da ricordare che Massimo Ferrero era stato vicinissimo ad acquistare la Ternana prima che irrompesse Bandecchi a prendersi le Fere.

Adesso che la trattativa per la cessione della Samp è concluso (mai dire mai) si potrebbe riaprire con il Grifo. Tanto che Santopadre proprio due giorni fa ha socchiuso l’uscio della vendita (spinto dalle pressioni dei tifosi e anche dell’amministrazione comunale). Certo, non un’offerta faraonica, visto il prossimo campionato di Lega Pro, ma considerando che il Perugia ha fatto la storia in Serie A e in B. Secondo Tuttosport Santopadre avrebbe parlato di 5 milioni per il marchio e 5 per regolare i bilanci societari. Proprio la cifra che Massimo Ferrero avrebbe ottenuto nella trattativa della vendita delle quote della Samp.

Su tutto aleggia anche la trattativa per il nuovo stadio. Un argomento che non ha portato bene a nessuno dei presidenti del Grifo che hanno provato a mettere mano al progetto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perugia Calcio, tra pressioni e ipotesi, spunta la suggestione Ferrero

PerugiaToday è in caricamento