Sabato, 13 Luglio 2024
Calcio Pian di Massiano

Perugia, Santopadre ha detto no ai lussemburghesi

Il presidente ha respinto l'offerta presentata ieri da Taskiran. Resta in piedi la cordata Sciurpa che difficilmente avrà l'esclusiva richiesta

Massimiliano Santopadre fa muro. Almeno per ora. Nella giornata di ieri una società lussemburghese rappresentata da Alexander Taskiran, ovvero la TimeNova Holding SA, aveva presentato un'offerta pari a 2,2 milioni di euro (debiti esclusi) per l'acquisizione del club biancorosso, ma il presidente l'ha respinta. Ad oggi non sussisterebbero le condizioni per intavolare una trattativa e dunque tutto appare destinato a restare com'è. Salvo successivi rilanci.

L'esito era assai prevedibile anche se il comunicato della TimeNova appariva chiarissimo:

"Nella giornata di oggi, 21 giugno 2024 la società TimeNova Holding S.A, società a responsabilità limitata costituita secondo le leggi del Granducato del Lussemburgo con il numero di registrazione B232.418 con sede legale in 2C Rue Nicolas Bové, L-1253 Lussemburgo, rappresentata da Alexander Taskiran, ha inviato tramite l’Advisor da loro incaricato la Pec contenente la proposta di acquisto per le quote del A.C. Perugia Srl. In sintesi, è stato proposto alla New Parker srl che ne detiene le quote di cedere l’intero pacchetto societario per un importo complessivo di € 2.200.000 euro, accollandosi i debiti già esistenti. In più è stato aggiunto un bonus in caso di promozione in Serie B entro il 30/6/2026 di € 1.000.000. Qualora la proposta venisse accettata, verrà inviata dall’istituto bancario un’evidenza fondi che garantirà la tranquillità economica e la potenzialità di investimento adeguata per affrontare i prossimi campionati in modo competitivo. All’accettazione della proposta la Timenova srl verserà entro 48 ore lavorative presso il notaio indicato l’intera cifra di € 2.200.000, auspicandosi di poter chiudere l’operazione entro e non oltre il 05 Luglio 2024 per poter pianificare la prossima stagione. La proprietà non ha interesse ad apparire pubblicamente ne rilasciare interviste prima della chiusura dell’operazione".

Sciurpa resta alla finestra

Dopo il diniego del patron ai lussemburghesi resterebbe in piedi, sempre ad oggi, la pista Sciurpa. Va ricordato che il discorso è aperto dallo scorso 25 aprile ma è stato rinviato prima a dopo i playoff, poi in seguito all'omologa che il Tribunale dovrebbe concedere entro la prossima settimana. 

Lo stesso imprenditore lacustre dal canto suo ha chiesto un'esclusiva di tre settimane per valutare al meglio i conti societari, cosa che difficilmente tuttavia potrebbe avvenire. Santopadre desidererebbe ricevere un'offerta aggiornata quanto prima onde evitare di finire troppo a ridosso della prossima stagione, che si aprirà come già annunciato il prossimo 14 luglio.

La sensazione è che la settimana che verrà possa essere determinante per sapere se il Grifo possa ripartire con un nuovo management (soluzione auspicata dalla stragrande della tifoseria) o proseguire con quello attuale. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perugia, Santopadre ha detto no ai lussemburghesi
PerugiaToday è in caricamento