Martedì, 26 Ottobre 2021
Calcio

Benevento-Perugia 0-0, le pagelle: Angella si “mangia” Lapadula, Kouan sprecone

I giudizi sul Grifo dopo il pareggio nel posticipo del Vigorito contro l'ex tecnico biancorosso Caserta: balzo in avanti per Matos, Segre, Santoro e Ferrarini

I giudizi sul Perugia dopo il pari a reti bianche nel posticipo del Vigorito contro il Benevento dell'ex tecnico biancorosso Fabio Caserta, match che ha chiuso il programma della 7ª giornata di Serie B prima della sosta per le nazionali.

CHICHIZOLA 6,5 - Una sola parata importante, sul sinistro di Insigne al 38’, poi una lunga serie di uscite, alte e basse, che danno sicurezza al reparto.

ROSI 6,5 - Aspetta nella sua zona di competenza, senza scavallare tropo in avanti, ora Elia a volte Insigne. 

ANGELLA 8 - Lapadula ha fama di essere un combattente, uno che mangia pallone e avversari. Persino nella Copa America, dove col suo Perù ha fatto gol e “guerra” contro tutti. Domenica sera ha però trovato uno più duro di lui, che l’ha sistematicamente anticipato e ridotto ai minimi termini. Uno scoglio sul quale il centravanti di Caserta ha sbattuto, ricavando appena un tiro in porta, di testa, su palla inattiva. E in quei frangenti lo marcava Zanandrea.

ZANANDREA 6,5 - Prestazione tosta, di sostanza. Anche lui come Rosi ha meno opportunità di sganciamento, avendo dalle sue parti giocatori piccoli e veloci da tenere a bada. Ma lì a sinistra non fa passare nemmeno le mosche.

GRIFONERIE Palla a terra e pedalare: così Alvini costruisce il Grifo

FERRARINI 6,5 - Un tempo all’arrembaggio contro Foulon, uno in copertura “aggredito” da Masciangelo. Finché può spaziare è quasi imprendibile, partecipa alla costruzione del gioco, si alterna con Segre e duetta con Matos. Una risorsa.

SEGRE 7 - Più mezzala che mediano. Parte accanto a Burrai, ma poi ha licenza di sganciarsi, soprattutto a destra dove con Ferrarini e Matos crea superiorità numerica. Regge di quantità fino alla fine.

BURRAI 6,5 - Stavolta non ha addosso marcatori 'ad personam' e può far ripartire l’azione con tranquillità, ma quando provano a marcarlo scivola lateralmente e affianca sempre il compagno in possesso di palla.

LISI 6,5 - Non è un attaccante, a finisce sempre a chiudere le azioni in area. Prima al 30’ e poi addirittura in rovesciata, da centravanti, al 37’. Come si dice: l’importante è trovarcisi. In più annulla o quasi la spinta di un esterno di categoria superiore come Letizia.

Benevento-Perugia 0-0, Alvini non si accontenta: "Incavolato nero, mi girano le scatole"

KOUAN 7 - Se ogni tanto non sprecasse tesori sarebbe sempre da 8 in pagella, ma siamo molto vicini. Intanto non fa letteralmente vedere la palla a Calò, regista avversario. Poi va dentro con grande impeto e intuizione. Peccato che sotto misura abbia fallito almeno tre buone occasioni, dimenticando la freddezza che aveva mostrato negli anni scorsi (e a Cremona...). Potenzialmente è un centrocampista da 10 gol a stagione. Li aspettiamo.

MATOS 7 - Lavora su tutto il fronte dell’attacco, assiste i compagni, conclude in porta centralmente, si fa sempre trovare smarcato. Sta diventando indispensabile per far fluire le azioni di attacco, infatti Alvini non lo sostituisce mai.

DE LUCA 6,5 - Combatte da solo contro Barba e Vogliacco, non ha chanches di testa, ma col suo fisico è in grado di controllare tutti i palloni o quasi, appoggiare per i compagni e liberare spazi importanti. Ha una sola palla-gol, ma svirgola di destro il cross basso di Segre.

Benevento-Perugia 0-0, Caserta: "Regalato un tempo al Grifo, sono arrabbiato"

CURADO 6 - Copia pari pari il lavoro di Rosi. Infatti dopo un po’ Insigne esce.

FALZERANO 6,5 - Mezzora di grande sostanza. Parte con circospezione facendo il quinto, con precise diagonali difensive. Come un difensore esperto. Poi prende campo, attacca Letizia e diventa protagonista del finale scoppiettante del Perugia.

SANTORO 6,5 - Anche per lui mezzora sugli scudi, nel recupero palla, nel posizionamento davanti alla difesa e anche nelle incursioni. Come all’85’ quando, praticamente seduto in terra, serve un filtrante per Falzerano che manda in porta Matos.

SGARBI sv - Senza sbavature.

CARRETTA sv - Entra e va in aggressione sui portatori di palla di Caserta.

Serie B, conclusa la 7ª giornata: risultati e classifica prima della sosta

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Benevento-Perugia 0-0, le pagelle: Angella si “mangia” Lapadula, Kouan sprecone

PerugiaToday è in caricamento