Martedì, 16 Luglio 2024
Calcio Pian di Massiano

Calcio serie B, il Perugia cerca una difficile conferma contro il Brescia. Castori: "Sarà uno spartiacque, abbiamo bisogno dei tifosi"

Il tecnico, alla vigilia dell'incontro, chiama a raccolta il popolo biancorosso e mette in guardia dalle insidie del match contro le Rondinelle

Probabilmente, soltanto un girone fa, nessuno poteva immaginare che la situazione fosse in procinto di ribaltarsi in questo modo. Era il mese di settembre ed il 2-1 subito al Rigamonti fece scricchiolare una prima volta la panchina di Fabrizio Castori; oggi invece il Perugia è una squadra quadrata, aggressiva e pungente, proprio come il tecnico marchigiano vuole. Al contrario il Brescia, che ha già alle spalle due cambi di allenatori, è da qualche settimana in crisi tecnica e societaria e rischia seriamente di essere risucchiata nella bagarre retrocessione. Il pronostico, stando così le cose, potrebbe avvantaggiare i biancorossi ma sono queste le partite che possono portare le insidie maggiori. Pensare che tutto possa essere facile potrebbe rivelarsi un errore imperdonabile. Questo è il concetto principale sul quale Castori ha battuto alla vigilia. 

MERCATO (FINALMENTE) CHIUSO - Si apre con un bilancio sulla campagna acquisti invernale che ha visto pochi sussulti, come del resto era nelle previsioni: "Non ho mai creduto nel mercato di gennaio perché bisogna stare attenti quando si parla di rivoluzioni. Manca metà campionato e il direttore è stato bravo a fare degli aggiustamenti. Ringrazio quei giocatori che sono partiti per la loro serietà e professionalità. È stato ringiovanito l’organico con dei giocatori funzionali al nostro modo di giocare". Si è scelto di puntare su particolari profili di calciatori: "Ekong è giovane e veloce, Cancellieri è un mancino naturale. Sono investimenti che una società deve fare anche in prospettiva futura. Starà a loro saper cogliere le opportunità". 

LA CILIEGINA - Il colpo più importante è senza dubbio Capezzi, che potrebbe anche trovare spazio: "È in condizione, gli mancherà il ritmo gara. Avremo modo di verificare nelle prossime ore". 

RIENTRI IMPORTANTI - Dopo due spezzoni potrebbe avere un minutaggio più elevato Matos: "Il tempo gioca a suo favore. Sta recuperando la migliore condizione. È chiaro che può avere più spazio anche perchè ora davanti siamo in quattro e Olivieri, purtroppo, si è fatto male".

LA RICETTA PER ABBATTERE LE RONDINELLE - Ripetere la prestazione di Bari sarà difficile ma necessario: "Come si può fare? Intanto dimenticandola. Domani c’è un altro avversario ed altre situazioni. Dobbiamo fare una grande partita e provare a passargli davanti in classifica. È una partita difficilissima, non ci facciamo ingannare dalle loro difficoltà. All’andata pensavo potessero andare in serie A". E sul piano tecnico tattico: "Dobbiamo andarli a prendere alto ed essere noi stessi, come abbiamo sempre fatto". 

INFINE UN APPELLO - E' importante che tutto l'ambiente sia conscio della valenza della partita: "Non dobbiamo guardarci indietro. Domani è uno spartiacque importante e faccio un appello ai tifosi, che come noi conoscono le insidie ma sanno anche che è una partita di grande rilevanza".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calcio serie B, il Perugia cerca una difficile conferma contro il Brescia. Castori: "Sarà uno spartiacque, abbiamo bisogno dei tifosi"
PerugiaToday è in caricamento