Domenica, 21 Luglio 2024
Calcio

Il fortino del Perugia non regge: il Brescia ribalta la partita negli ultimi minuti con Bianchi e Palacio

Pippo Inzaghi azzecca l'ultimo cambio: per Bianchi, alla seconda presenza stagionale, gol e assist. Grifoni alla seconda battuta d'arresto di fila, domenica c'è il Lecce al Curi

Fine della partita. Alla fine il Brescia, che ha potuto giocare oltre un'ora in superiorità numerica, è riuscita a scardinare la difesa biancorossa trovando le due giocate che hanno determinato il 2-1 finale. Sotto accusa ancora una volta la direzione arbitrale: al doppio giallo a Ferrarini, che ha evidentemente condizionato la gara, non sono corrisposti analoghi provvedimenti per i falli commessi dai bresciani. Purtroppo il risultato è quello che conta e da domani ci sarà da preparare il prossimo difficilissimo match previsto per domenica contro il Lecce. 

Segnalati 4' di recupero 

84' il Brescia la ribalta: Bianchi di tacco serve Palacio che in corsa fulmina Chichizola 

81' il Brescia pareggia: sponda di Bajic per il neo entrato Bianchi per il quale è un gioco da ragazzi firmare l'1-1

80' Inzaghi si gioca l'ultimo cambio: Bianchi per Leris

77' nel Brescia fuori Proia dentro Bertagnoli

73' sgroppata di Sgarbi in contropiede, il suo tifo deviato termina sulla traversa

71' Alvini sostituisce Alvini con Matos

64' doppio cambio Brescia: Tramoni per Cistana e Bajic per Ayè 

60' nel Perugia fuori D'Urso, dentro Santoro

56' sull'angolo seguente girata di Karacic, presa plastica di Chichizola

55' D'Urso sbaglia il controllo, tenta di inserirsi Palacio che impegna Chichizola in corner

53' corner di Pajac, colpo di testa alto di Leris

Si riparte con due cambi da parte del Grifo: Falzerano per Olivieri e Zanandrea per Beghetto. Nel Brescia c'è Pajac per Adorni

Finisce il primo tempo con il Perugia in vantaggio per 1-0 al Rigamonti. I biancorossi hanno colpito alla prima vera occasione e, dopo aver contenuto le sfuriate iniziali delle Rondinelle, hanno guadagnato terreno  non mostrando alcun timore reverenziale dell'avversario. Unica nota stonata l'espulsione di Ferrarini che costringerà i compagni a giocare in dieci tutto il secondo tempo. Servirà una prova di resistenza per portare a casa tre punti importantissimi 

Concessi 2' di recupero 

44' giallo per Adorni per fallo su Burrai

29' i biancorossi restano in dieci: Ferrarini trattiene Palacio sull'out di destra e si vede recapitare il secondo giallo 

27' GOL DEL PERUGIA: cross al bacio di Burrai, colpo di testa vincente di De Luca, al decimo gol stagionale

25' corner di Beghetto, tenta lo stacco Curado con palla che si perde a lato

21' ci prova Karacic dalla media distanza, blocca Chichizola 

20' buona sponda di De Luca per Olivieri che però colpisce e la palla si spegne addirittura in fallo laterale

17' ammonito Ferrarini per un'entrata scorretta ai danni di Palacio 

7' risponde sull'altro fronte Beghetto, che mette al centro per Ferrarini il cui colpo di testa termina sul fondo

6' Leris crossa teso da destra, Proia prova a metterci il piede ma senza trovare la porta

È iniziato il match del Rigamonti

LE FORMAZIONI UFFICIALI

Brescia (4-3-1-2): Joronen; Karacic, Cistana, Adorni, Mangraviti; Moreo, Bisoli, Proia; Palacio, Ayè, Lèris. A disp: Perilli, Andrenacci, Adorni, Huard, Papetti, Proia, Behrami, Andreoli, Spalek, Palacio, Bajic, Ayè. All. Filippo Inzaghi

Perugia (3-4-1-2): Chichizola; Sgarbi, Curado, Dell’Orco; Ferrarini, Burrai, Segre, Beghetto; D’Urso; De Luca, Olivieri. A disp.: Zaccagno, Megyeri, Angella, Zanandrea, Lisi, Murgia, Ghion, D'Urso, Falzerano, Carretta, Matos. All. Massimiliano Alvini

La sconfitta contro il Benevento, oltre ad ever suscitato comprensibile delusione per come è arrivata, non deve scalfire le certezze di un Perugia che sta disputando fino a questo momento un campionato decisamente sopra le righe. Chiuso a doppia mandata il discorso salvezza l'obbiettivo ora è un posto ai playoff ma il calendario non sembra dare una mano alla squadra di Massimiliano Alvini. Tra circa 45' saranno i Grifoni saranno in campo a Brescia contro una squadra che da inizio stagione veleggia nelle posizioni altissime, domenica invece ospiteranno il Lecce al Curi. Concentriamoci sulla sfida alle Rondinelle: il tecnico di Fucecchio, visti i tanti impegni ravvicinati, è costretto ad attuare il turnover: in difesa ci sono Sgarbi, Curado (Angella a riposo) e Dell'Orco; restyling sulle fasce con Ferrarini e Beghetto che subentrano a Falzerano e Lisi, mentre al centro del reparto mediano è il turno di Burrai, di rientro dalla squalifica, e Segre. Sulla trequarti D'Urso gioca alle spalle di Olivieri e De Luca. I padroni di casa guidati da Pippo Inzaghi schierano il tridente Palacio - Ayè - Léris. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il fortino del Perugia non regge: il Brescia ribalta la partita negli ultimi minuti con Bianchi e Palacio
PerugiaToday è in caricamento