Domenica, 14 Luglio 2024
Calcio Pian di Massiano

Calcio serie B, il Perugia riparte: in diversi sotto la lente di ingrandimento in vista di Ascoli

Si monitorano in particolare le condizioni di Curado, uscito sabato scorso prima dell'intervallo. Intanto i marchigiani passano da un ex ad un altro...

Archiviare e ripartire. La zona retrocessione è oramai alle spalle, e questi due verbi indicano l'unica strada da seguire fino a che non ci si metterà in assolute condizioni di sicurezza. Il Perugia, con il 4-0 al Brescia, si è messo in una piccola posizione di vantaggio, ma la strada è ancora lunga e difficile, a partire dalla prossima partita che vedrà i biancorossi recarsi in trasferta ad Ascoli, altra squadra che sta attraversando un periodo piuttosto negativo. Giocare al Del Duca non è mai stato facile e se si vuole uscire con dei punti da un match da sempre molto sentito (non a caso viene considerato alla stregua di un secondo derby) non ci si potrà permettere di abbassare la guardia. Proprio questo è il pericolo più grande e così, dopo una sacrosanta e meritata domenica di riposo, Fabrizio Castori ha ordinato per oggi pomeriggio, malgrado un fastidioso vento di tramontana, una ripresa ad alta intensità (partitelle più richiami atletici) per cercare di non perdere lo slancio al cospetto di un avversario chiamato più che mai ad una reazione. Da non trascurare il fattore concentrazione, tant'è che già a partire da domani mattina le porte rimarranno chiuse al pubblico. Il tecnico è conscio che le prossime due gare (il 18, dopo Ascoli, c'è il derby con la Ternana) possono decidere in buona parte il futuro dei Grifoni.

DA UN EX AD UN ALTRO - L'Ascoli, reduce da una durissima sconfitta a Cittadella, ha optato per il cambio di allenatore. Si è assistito, al termine di una giornata abbastanza convulsa, ad una sorta di staffetta tra ex biancorossi: a Cristian Bucchi, fortemente contestato dalla piazza, è subentrato Roberto Breda, che avrà ora il compito quantomeno di "normalizzare" un ambiente a dir poco scontento dopo le ultime prestazioni che hanno confinato la squadra bianconera ai margini della zona playout. Breda è fermo da due anni, quando venne allontanato dal Pescara ed il suo ex compagno nella Salernitana, Gianluca Grassadonia, non riuscì comunque ad evitare la retrocessione in C degli abruzzesi. Sarà una partita dunque molto difficile per il Perugia che andrà preparata con la massima cura.

INFERMERIA E NON SOLO - Diversi sono i giocatori sotto la lente di ingrandimento, primo tra tutti Marcos Curado, colpito duro nel corso del match contro le Rondinelle e costretto ad uscire qualche minuto prima dell'intervallo. Il difensore ha rimediato una ginocchiata ad un anca con conseguente contusione ed è rimasto a riposo, ma dovrebbe essere in grado a breve di riprendere a lavorare con i compagni. In ogni caso la difesa non è destinata ad avere problemi numerici stante il rientro dalla squalifica di Cristian Dell'Orco. Hanno svolto in parte differenziato e in parte lavoro con il gruppo Aljaz Struna, Samuel Di Carmine e Filippo Sgarbi, tutti destinati a tornare a pieno regime nei prossimi giorni. Al Del Duca non ci sarà infine lo squalificato Simone Santoro

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calcio serie B, il Perugia riparte: in diversi sotto la lente di ingrandimento in vista di Ascoli
PerugiaToday è in caricamento