rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Calcio Pian di Massiano

Calcio, per il Perugia è vittoria amara: il risultato di Palermo lo condanna alla serie C

I biancorossi battono 3-2 il Benevento ma non basta: il Palermo, in vantaggio di due gol, si fa rimontare dal Brescia e precipita in terza serie per la seconda volta in tre anni. Grande amarezza e rabbia in tutto l'ambiente, che ora attende notizie sul fronte societario

Finita anche a Palermo. Con il 2-2 il Perugia retrocede in serie C per la seconda volta in tre anni. Davvero una grande amarezza per tutto l'ambiente, costretto a mandar giù un altro boccone amarissimo. Il verdetto del campo è doloroso, ma quantomai meritato: si è vista una squadra che si è afflosciata nel momento decisivo, mostrando tutti i suoi limiti e l'inadeguatezza dell'organico. A questo punto non resta che ringraziarvi per aver seguito la nostra diretta e vi diamo appuntamento alla prossima stagione.

Fischio finale al Curi. Il Perugia vince 3-2 ma per conoscere il proprio destino deve attendere il risultato del Barbera, attualmente fermo sul 2-2

95' Di Carmine ha l'opportunità per il quarto gol, ma viene anticipato in extremis

94' Kouan approfitta di uno svarione della difesa beneventana e mette dentro a porta vuota: 3-2

91' pareggio del Benevento con Ciano. E' il gol che può significare retrocessione

concessi 7' di recupero. Sempre 2-2 a Palermo

86' nel Benevento c'è Leverbe al posto di Foulon

85' espulso Glik per proteste

83' nel Perugia Santoro per Vulic

81' fumogeni e petardi dalla Nord, gioco fermo

80' nel Perugia fuori Iannoni dentro Bartolomei

75' nel Benevento entra Tello al posto di El Kaouakibi

73' il gioco ora rallenta, le attenzioni sono tutte rivolte a quanto accade al Barbera. Se le cose restano così la vittoria sarebbe inutile per il Perugia che retrocederebbe in C

62' due cambi per il Grifo: Kouan per Luperini e Capezzi per Di Serio. Il Benevento inserisce Kubica per Schiattarella

60' destro di Farias che scheggia il palo

58' sul corner seguente Di Carmine di testa in tuffo realizza il 2-1

57' incredibile al Barbera, il Brescia fa 2-2. Intanto Sgarbi impegna Manfredini con un tiro dalla distanza

56' sinistro dal limite svirgolato da Ciano

54' Rodriguez accorcia le distanze al Barbera. 2-1 Palermo

53' trasformazione chiurgica di Lisi: 1-1

51' il cross di Olivieri incoccia sul braccio di un giocatore ospite: rigore

48' mezza girata di Di Carmine, Manfredini salva tutto

46' Olivieri ferma Koutsoupias con una "cravatta", giallo sacrosanto

Si riprende a giocare

Squadre nuovamente sul rettangolo verde: nel Perugia c'è Olivieri al posto di Paz. Grifo a trazione anteriore in questa ripresa

Finisce un primo tempo assolutamente inguardabile o quasi per il Perugia, sotto di un gol con il Benevento. Per i playout serve assolutamente ribaltare il risultato, vista la sconfitta del Brescia per 2-0 a Palermo. In questo momento i biancorossi sarebbero ultimi. Il pubblico fischia impietosamente ed invita i giocatori a tirare fuori gli attributi. A più tardi per la cronaca di una ripresa che si spera decisiva

concessi 2' di recupero

44' Di Serio ci prova di sinistro dal limite, alza in angolo Manfredini

40' il Palermo ha raddoppiato con Tutino

38' Sgarbi recupera palla sulla trequarti e serve Santoro che scocca il sinistro però impreciso

35' il Perugia ad un passo dal pari: su cross da sinistra Di Carmine coglie di testa la traversa, Luperini centra il corpo di Manfredini ancora a terra. Di Serio mette in rete ma dopo aver commesso fallo sul portiere

31' i sanniti sfiorano il raddoppio: il diagonale dal limite di El Kaouakibi sfiora il raddoppio a portiere battutissimo

30' clamoroso al Curi: il Benevento passa in vantaggio! Foulon, lanciato tutto solo davanti a Abibi, si vede respinta la conclusione dal portiere, che nulla può sulla ribattuta di Farias

27' cross di El Kaouakibi, sinistro al volo di Foulon per fortuna del Grifo sbucciato

24' ripartenza insidiosa del Benevento terminata con un tiro dal limite di Karic deviato in angolo

19' bella azione in velocità rifinita da Luperini e conclusa da Lisi con un tiro cross che, deviato, per poco non trae in inganno Manfredini

15' corner di Lisi, tenta lo stacco Angella con palla sopra la traversa. Il difensore reclama una deviazione ma invano

5' ci prova dalla distanza Ciano, blocca con qualche piccola difficoltà Abibi

4' arriva la notizia del gol del Palermo: Brunori ha sbloccato la situazione al Barbera. Se il Perugia segna e conduce in porto il risultato, ammesso che i rosanero facciano lo stesso, sarebbero ai playout

Si comincia

Ore 20:30 - squadre in campo ma si attende il segnale di contemporaneità

PERUGIA (3-4-1-2): Abibi; Sgarbi, Angella, Curado; Paz, Santoro, Iannoni, Lisi; Luperini; Di Carmine, Di Serio. A disp. Gori, Ajradinoski, Baldi, Vulikic, Cancellieri, Vulic, Bartolomei, Capezzi, Kouan, Ekong, Matos, Olivieri. All.: Castori

BENEVENTO (3-5-2): Manfredini; Veseli, Glik, Tosca; El Kaouakibi, Karic, Schiattarella, Koutsoupias, Foulon; Ciano, Farias. A disp: Palerai, Lucatelli, Kubica, Tello, Leverbe, Carfora, Pastina, Sanogo. All.: Agostinelli

LE PROBABILI FORMAZIONI - Non ci sono sorprese sul modulo: a centrocampo Iannoni la spunta su Capezzi e Lisi stringe i denti; sulla trequarti Luperini alle spalle di Di Serio e Di Carmine, con Olivieri che si accomoda in panchina. Conferme anche nei sanniti, faldiciati dalle assenze: Ciano e Farias formano il tandem offensivo mentre Koutsoupias gioca al posto dell'infortunato Improta. 

E' la notte della verità, questa volta per davvero. Mai come questa volta il gioco di parole fu più azzeccato: la matematica, nonostante le ultime sconcertanti prestazioni, ha regalato al Perugia un'ulteriore possibilità per sopravvivere. Nello specifico, per poter disputare i playout, i biancorossi saranno costretti a battere il già retrocesso Benevento e sperare che il Palermo, in piena corsa per i playoff, batta in casa propria il Brescia. In questo modo le Rondinelle verrebbero raggiunte al quart'ultimo posto proprio dagli uomini di Castori, che la spunterebbero in virtù dello scontro diretto favorevole. La soluzione sulla carta è auspicabile, ma le partite, come sempre, vanno giocate. Saranno 90' da vivere con il cuore in gola, in un Curi che si preannuncia caldo (dentro e fuori) vista la politica dei prezzi popolari praticata dalla società.

Non si può dire che i Grifoni arrivino all'appuntamento nelle migliori condizioni. Allo squalificato Tiago Casasola si aggiungono gli infortunati Jacopo Furlan, Aleandro Rosi, Aljaz Struna e Cristian Dell'Orco, quest'ultimo lungodegente. Convocato, anche se non al meglio, Stefano Gori mentre Francesco Lisi stringerà i denti. 

I sanniti invece stanno peggio. Otto sono i giocatori rimasti a casa: Gaetano Letizia (fermato dal giudice sportivo), Gennaro Acampora, Riccardo Capellini, Roko Jureskin, Riccardo Improta, Antonino La Gumina, Stefano Pettinari, Simy e Mattia Viviani.

Sarà una lunga serata e noi di Perugia Today la documenteremo in tempo reale a partire dalle ore 20:30. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calcio, per il Perugia è vittoria amara: il risultato di Palermo lo condanna alla serie C

PerugiaToday è in caricamento