rotate-mobile
Martedì, 7 Febbraio 2023
Calcio Pian di Massiano

Calcio serie B, i protagonisti di Frosinone - Perugia

Al termine della partita che ha segnato l'ennesima sconfitta del Grifo hanno parlato il tecnico Fabrizio Castori e il difensore Filippo Sgarbi

Questa volta, rispetto al Cittadella, il Perugia se l'è giocata ma il risultano non è cambiato. Il Frosinone ha sfruttato il suo momento magico e l'unica vera occasione costruita e si è portato via l'intera posta in palio, relegando i biancorossi sempre più all'ultimo posto in classifica. 

La situazione insomma si fa sempre più precaria, ma Fabrizio Castori continua non scomporsi "Se ci siamo disuniti dopo il gol? Avrei da obiettare su questo - ha spiegato il tecnico ad Umbria Tv - Abbiamo giocato alla pari fino alla fine e non abbiamo mollato o sbracato come altre volte. Se abbiamo creato poco? Allora è diverso. Non abbiamo avuto la fortuna e la bravura di pareggiare ma sotto l’aspetto caratteriale la squadra mi è piaciuta e contro la prima in classifica non abbiamo subito". Non mancano le rimostranze del mister quando gli viene ribadito che la squadra ha accusato delle difficoltà dopo il gol di Rodhen: "Ripeto, non sono d'accordo. Abbiamo avuto le nostre occasioni e mi riferisco ai colpi di testa di Luperini e Dell’Orco oltre che al tiro di Kouan. Che non abbiamo avuto la possibilità di scardinare la difesa del Frosinone  è vero, ma che abbiamo perso continuità e convinzione lo respingo, oggi abbiamo fatto molti passi in avanti rispetto al passato. Avevamo di fronte la capolista, non si può metterla sotto per 90′, ci sta che concedi qualcosa agli avversari. In B puoi fare risultato e perdere con tutti, il gol che abbiamo preso è stato un episodio, non eravamo in difficoltà. Oggi non si può non riconoscere che abbiamo giocato bene, siamo rimasti sempre in partita e dobbiamo continuare su questa strada, contro la prima abbiamo fatto bene e corso più di loro. Pian piano speriamo di mettere a posto anche il resto e di avere un pizzico di fortuna che sinora non c'è stato". 

Tra i giocatori tocca a Filippo Sgarbi commentare il risultato dello Stirpe: "Non penso che nel secondo tempo ci siamo ammosciati. Con il nostro gioco se prendiamo gol gli avversari si abbassano e diventa difficile recuperare e ricercare la profondità. C'è amarezza perchè non abbiamo fatto così male". Poi sul rapporto con Castori: "Lo seguiamo, purtroppo non riusciamo a raccogliere". Nel dettaglio: "A me questo gioco va benissimo, piano piano stiamo migliorando e trovando la quadratura, da agosto abbiamo fatto tanti passi avanti fisicamente e siamo messi meglio in campo. Ci crediamo tutti, ci alleniamo sempre alla grande, anche chi non gioca, pensiamo solo a salvare il Perugia". Infine: "Essere ultimi non significa essere deboli, sono convinto che ci tireremo fuori perchè non ci vogliamo arrendere certo ai primi di novembre. Ci crediamo fino alla fine e lo dimostreremo". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calcio serie B, i protagonisti di Frosinone - Perugia

PerugiaToday è in caricamento