Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Calcio

Gubbio-Pontedera: vittoria e sorpasso in classifica

Succede tutto nella ripresa. Gli eugubini affondano con i gol di Sarao, Sainz Maza e D'Amico. La risposta voluta da Torrente è arrivata

GUBBIO (4-3-3): Ghidotti; Oukhadda, Signorini, Redolfi, Bonini; Bulevardi (Francofonte), Cittadino, Sainz Maza (Lamanna); Arena, Sarao (Spalluto), Mangni (D'Amico). (A disposizione: Meneghetti, Elisei, Formiconi, Aurelio, Migliorini, Migliorelli). Allenatore.: Torrente


PONTEDERA (3-5-2): Sposito; Shiba (Babayoko), Matteucci, Pretato; Perretta (Benedetti), Catanese (Marianelli), Caponi, Barba, Milani; Mutton (Benericetti); Magnaghi (Mattioli). (A disposizione: Angeletti, Nicoli, Parodi, Bardini, Di Meo, D'Antonio, Regoli). Allenatore: Maraia


ARBITRO: Marotta di Sapri (Assistenti: Cortese di Palermo e De Angelis di Roma 2. Quarto uomo: Sacchi di Macerata).


RETI: 9' st Sarao, 18' st Sainz Maza, 40' st D'Amico


NOTE: Ammoniti: Bulevardi, Shiba, Milani, Sainz Maza. Recupero: 3' pt; 5' st. Espulso Matteucci al 12' st per doppia ammonizione

Dopo la prima sconfitta stagionale di Olbia, Torrente cercava una risposta immediata da parte dei suoi giocatori. La risposta è arrivata. Il Gubbio nella ripresa affonda il Pontedera con tre gol e riprende la sua marcia nei piani alti del girone B di Lega Pro. Una prima frazione equilibrata ha lasciato spazio allo show degli eugubini nella ripresa, bravi a chiudere il match e a scavalcare, grazie ai tre punti incassati, proprio il Pontedera in classifica. Così la formazione di Torrente ha subito scacciato via le scorie della prima sconfitta, facendo vedere di essere formazione di carattere oltre che tecnica. Neanche quindici minuti nella cronaca della partita e il Gubbio si porta avanti. Segna Mangni ma l'arbitro annulla per posizione di fuorigioco. Per tutto il primo tempo i padroni di casa spingono ma il Pontedera riesce a tenere botta. Situazione che capitola per gli ospiti nella ripresa. Bulevardi centra la traversa da pochi passi, breve antipasto al vantaggio. Il gol, infatti, arriva pochi istanti più tardi grazie a un bel colpo di testa di Sarao. I rossoblù non si fermano e chiudono subito la contesa. Matteucci viene espulso per doppia ammonizione e Sainz Maza raddoppia in contropiede. Partita definitivamente in ghiaccio con il terzo gol siglato da D'Amico. Il Gubbio schianta così il Pontedera e riprende a viaggiare in classifica. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gubbio-Pontedera: vittoria e sorpasso in classifica

PerugiaToday è in caricamento