rotate-mobile
Sabato, 18 Maggio 2024
Calcio Pian di Massiano

Calcio serie B, Castori guida il Perugia all'assalto del Cagliari: "Non possiamo guardare in faccia nessuno"

Il tecnico, che recupera Capezzi, afferma che la strada da percorrere è una soltanto, a prescindere dall'avversario di turno. Olivieri verso il rilancio dal 1'

Senza più prove d'appello. Il Perugia ospita un Cagliari alla ricerca della migliore posizione possibile in classifica, la quarta per la precisione che qualificherebbe direttamente per le semifinali, ma mai come questa volta non si possono fare calcoli. Sarà obbligatorio vincere, senza alcun fronzolo, per sperare ancora. Si cercherà di far leva sulla prestazione confortante di Ferrara, sperando naturalmente che sia sufficiente.

Fabrizio Castori, che in mattinata ha guidato la rifinitura, non potrà disporre dello squalificato Giuseppe Di Serio, ammonito in maniera discutibile e già diffidato, oltre che agli infortunati Stipe Vulikic e Cristian Dell'Orco. Ci sarà invece Leonardo Capezzi, che ha smaltito il leggero affaticamento che gli ha impedito di scendere in campo al Mazza. Il tecnico potrà sfruttare quasi tutte le proprie armi per guidare la sua squadra a quello che dovrà essere pressochè un assalto, perchè davvero non ci sono alternative.

UNA FINALE - Non si potrà che definire così il match di domani sera: "E' una partita da vincere a tutti i costi, c’è poco da girarci intorno. Non possiamo permetterci alcun tipo di timore reverenziale. Getteremo il cuore oltre l’ostacolo, senza guardare in faccia nessuno, ogni commento è superfluo". C'è fiducia dopo Ferrara, dove si meritava il risultato pieno: "Abbiamo fatto una gran partita e ritrovato lo smalto dei giorni migliori, spingeremo come matti. Dobbiamo cercare di vincere a prescindere da chi abbiamo di fronte".

SFIDE PARTICOLARI - Sarà un bell'incrocio tra Castori e Ranieri: "Lo saluterò con piacere, ho grande considerazione e stima di lui, lo ringrazio per i complimenti che mi ha fatto. La squadra dal suo arrivo ha preso solidità ed equilibrio. Ma non voglio entrare troppo nel merito dell'avversario". 

LA SOLA E UNICA RICETTA - Come si affronteranno queste ultime battaglie? La risposta non può che essere univoca: "Ragionando partita per partita. E' un campionato equilibrato e può accadere di tutto. Nessuno molla sia in coda che in zona playoff. La cosa confortante è che abbiano ritrovato la nostra migliore efficienza e tutte le avversarie fanno fatica a starci dietro". 

FATTORE TIFOSI - La società ha indetto una politica di prezzi popolari e si potrebbe vedere un pubblico stile derby: "I giocatori ne hanno fortemente bisogno. È ancora tutto aperto: è vero che una squadra ci è passata avanti ma abbiamo accorciato. Le partite vanno tutte giocate".

OLIVIERI - Per l'attaccante si profila un rientro dal primo minuto: "Se sarà un'arma importante? Per forza. É stata una perdita importante come quelle degli altri. Ma domani zero alibi: dobbiamo andare in campo giocando forte, chi c'è c'è. Dobbiamo avere un chiodo fisso, e cioè spingere e dare tutto fino all'ultimo secondo". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calcio serie B, Castori guida il Perugia all'assalto del Cagliari: "Non possiamo guardare in faccia nessuno"

PerugiaToday è in caricamento