rotate-mobile
Lunedì, 6 Febbraio 2023
Calcio Pian di Massiano

Calcio serie B, Castori lancia il Perugia: "A Parma per essere noi stessi"

Il tecnico non teme la trasferta del Tardini e potrà contare sulla migliore formazione possibile. Obbiettivo recuperare i due punti persi sei giorni fa

Il pareggio della ripresa del campionato non poteva che lasciare del rammarico in casa Perugia, ma l'occasione di recuperare i due punti persi in modo beffardo è dietro l'angolo. Alle liste c'è la trasferta di Parma contro una squadra che, malgrado i pronostici estivi, appare anche quest'anno in grossa difficoltà, come testimonia il 4-0 subito a Bari. La sensazione è che i biancorossi, continuando a mostrare quelle qualità emerse nelle ultime settimane, possano fare risultato anche al Tardini ad una condizione: non tralasciando quell'umiltà che deve essere propria di un gruppo che deve tirarsi fuori da una determinata situazione. La fiducia nell'ambiente tuttavia non manca: anche questa settimana si è lavorato molto e bene e, malgrado qualche acciacco tipico del periodo, Fabrizio Castori potrà contare sull'intera rosa ad eccezione di Aljaz Struna, in recupero dall'infortunio, e Milos Vulic, fuori per scelta tecnica. 

Prima della partenza per la città ducale e al termine della seduta di rifinitura di questa mattina il tecnico ha parlato in conferenza stampa non perdendo affatto la fiducia e la combattività che lo contraddistingue.

LA FIDUCIA AL POTERE - Castori spiega come la squadra si presenterà all'appuntamento: "Abbiamo compiuto un altro passo avanti verso una prestazione ancora migliore. Siamo rammaricati per un risultato immeritato ma siamo stati propositivi e dunque sulla strada giusta". A far ben sperare soprattutto l'ottimo approccio mostrato: "Abbiamo acquisito una buona condizione fisica e vogliamo approcciare sempre in questo modo; a volte ti riesce a volte l'avversario te lo impedisce. Dobbiamo arrivare a fine partita a giocare con questi ritmi". 

L'AVVERSARIO - Gli ultimi risultati hanno messo in discussione la fiducia a Pecchia che almeno per ora resta al suo posto: "Tutti meritano rispetto. Sappiamo che il Parma ha un organico di prim'ordine, ma lavoriamo su noi stessi e quando manteniamo un trend di rendimento del genere è dura per tutti starci dietro. Dobbiamo fare il Perugia in poche parole". 

CAMBIO DI ROTTA - Il ruolino di marcia del Castori bis recita 4 vittorie, 4 pareggi e 3 sconfitte. Da piena zona playoff: "Siamo migliorati sotto diversi di vista, dobbiamo proseguire su questa scia. Tutte le partite sono difficili, il Palermo non è meno forte di altri. Dobbiamo lavorare su noi stessi, migliorando la qualità del gioco in modo tale da poter creare difficoltà a qualsiasi avversario". 

COME E' CAMBIATA LA B - Quello di quest'anno è un campionato diverso, dato che chiunque fatica a fare filotti di vittorie: "Questo significa che è un campionato avvincente. Importante è dare continuità ai risultati". Ma il livellamento è verso l'alto o viceversa? "Verso l'alto. Quando c'erano Juve Napoli e Genoa c'era molta più tecnica, poi si è livellato verso il basso, ma ripeto qualcosa in più quest'anno c'è". 

I GIOVANI - Nella rosa della prima squadra verranno aggregati quattro Primavera in pianta stabile. Ecco cosa ne pensa Castori al riguardo: "Se possono trovare spazio? Dipende da loro. È un aiuto per la loro crescita sotto tutti i punti di vista. Devono essere bravi a farsi trovare pronti quando ce ne sarà bisogno".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calcio serie B, Castori lancia il Perugia: "A Parma per essere noi stessi"

PerugiaToday è in caricamento