menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Calcio, in Spagna si allarga lo scandalo scommesse. El Pais: "Oikos ha truccato Cagliari-Frosinone"

Secondo il quotidiano iberico l'ex calciatore Aranda sarebbe la mente dell'organizzazione e avrebbe 'usato' l'italiano Mattia Mariotti per arrivare ai calciatori ciociari. Il club sardo intanto prende ufficialmente le distanze dalla vicenda

Il boato della 'Operazione Oikos' e l'ombra del calcioscommesse che sta scuotendo il calcio spagnolo fa sentire la sua eco fino in Italia. Secondo quanto riporta 'El Pais' infatti, tra le gare truccate sarebbe finita anche Cagliari-Frosinone della passata stagione, finita 1-0 per i sardi, sulla quale avrebbe scommesso (vincendo) Carlos Aranda. Secondo gli inquirenti - spiega il quotidiano iberico che pubblica anche il testo di un'intercettazione telefonica - l'ex calciatore spagnolo era la mente di un'organizzazione e si sarebbe affidato all'italiano Mattia Mariotti per arrivare ai calciatori ciociari. Sempre 'El Pais' definisce come "un po' troppo incauta l'entrata di Francesco Zampano su un attaccante cagliaritano", un'entrata che ha portato poi al rigore della vittoria segnato da Joao Pedro al 72'. In attesa degli eventi, non è comunque una bella notizia per il club laziale che è appena retrocesso in B e ha ufficializzato Alessandro Nesta (ex Perugia) come nuovo tecnico. La società sarda intanto ha voluto prendere le distanze dalla vicenda attraverso un comunicato stampa: "Il Cagliari Calcio - si legge nella nota pubblicata sui prifili social e sul sito ufficiale - ha appreso con stupore da organi di stampa di essere stato menzionato quale parte lesa riguardo alla vicenda legata ad un presunto illecito all’interno del filone di indagini denominato “Oikos” riferito ad episodi di calcio scommesse del campionato spagnolo. Il Club, citato in una partita oggetto di indagine come parte lesa, esprime la sua totale estraneità a questi presunti avvenimenti, diffidando chiunque dal citare e/o associare agli stessi, in maniera non opportuna, il nome della Società, con riserva di tutelare l’immagine e l’onorabilità del Club in ogni sede".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento