Calcio femminile, Perugia perde contro l'Arezzo. La capitana: "Pensare alla salvezza"

Le biancorosse vengono sconfitte di misura dalle toscane, decisiva la rete di Verdi. Terzo ko consecutivo per la squadra perugina

Una sconfitta che fa davvero male e che va ad aggiungersi alle ultime due contro Gordige e Padova: l’Arezzo passa al comunale di San Sisto grazie al minimo vantaggio, maturato con il gol del numero dieci Verdi. Il “quasi” derby contro le toscane ha testimoniato una condizione fisica e psicologica non delle migliori per la squadra di Valentina Belia: le Grifoncelle hanno sbagliato troppi trame e passaggi manifestando sempre una certa difficoltà in zona gol. In porta Marroccoli ha sostituito Baylon, diventando subito protagonista del match con una parata sul tiro di Di Fiore. Di Fiore che al terzo minuto coglie il legno portando la sua squadra vicina al clamoroso vantaggio già al terzo minuto di gioco.

La Grifo ci prova in maniera non troppo convinta con Giulia Fiorucci e Zelli, schierata come riferimento d’attacco in tandem con Narcisi. La prima frazione termina senza ulteriori emozioni, con l’Arezzo che dopo gli spaventi iniziali non ha saputo più rendersi veramente pericoloso. Il secondo tempo sembra una fotocopia del primo, con le amaranto che si riversano subito in attacco ed una Grifo Perugia in leggera difficoltà. Al 7’ minuto avviene però il patatrac: una scatenata Verdi si porta al tiro e trova il grande quanto pesante gol. Ancora Verdi, sei minuti più tardi, impegna di nuovo severamente Marroccoli che risponde presente. Nemmeno la girandola dei cambi operata dal tecnico Belia riesce a cambiare volto alla partita.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La Grifo prova l’arrembaggio, ma spesso è confusionaria ed imprecisa. Bianconi e Corinna Fiorucci vanno alla conclusione senza però creare grossi patemi all’estremo difensore avversario, mentre Giovannucci trova l’efficace opposizione di Antonelli. Di Fiore va vicinissima al raddoppio nel finale. Triplice fischio e tre punti pesanti per l’Arezzo che aggancia la Grifo Perugia in classifica a quota 16. Terza sconfitta consecutiva per Corinna Fiorucci e compagne che iniziano nel peggiore dei modi questo 2017. L’obiettivo, come sottolineato anche dal capitano biancorosso nelle interviste post-partita, deve rimanere quello di ottenere la salvezza, possibilmente nel modo più tranquillo. Quello che verrà in più sarà solo di guadagnato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Concorso pubblico, 2133 assunzioni a tempo pieno e indeterminato: il bando

  • Aste giudiziarie, l'occasione per "rifarsi" l'auto: dall'audi Q2 praticamente nuova alla Mercedes a 50 euro

  • Covid19, parte l'indagine sierologica a Perugia: Istat seleziona cittadini, occhio al numero telefonico

  • Coronavirus, la Usl Umbria 2: "Quattro nuovi casi di positività", tamponi ai familiari

  • La Usl Umbria 1 vende 24 auto, come fare un'offerta per partecipare all'asta

  • Scontro tra auto a Umbertide: morte due persone, un'altra è rimasta ferita

Torna su
PerugiaToday è in caricamento