Sport

Orgoglio Grifo, Brescia abbattuto in rimonta 2-1: Ardemagni e Falcinelli a segno

Dopo più di cinque mesi il Perugia torna a conquistare i tre punti lontano dalle mura amiche. E per poco non si sfiora il tris. La cronaca del match e il tabellino

Dopo più di cinque mesi il Perugia torna a conquistare i tre punti lontano dalle mura amiche e lo fa battendo in rimonta 2-1 un Brescia sempre più in crisi di risultati. Buona la prova dei Grifoni che hanno saputo superare il momento difficile causato dalla rete di svantaggio rimontando nella ripresa grazie alle reti di Ardemagni e del redivivo Falcinelli.

Camplone conferma l’undici vittorioso in casa contro il Modena con l’unica eccezione di Faraoni, al debutto dal primo minuto, al posto dell’infortunato Fazzi. Alessandro Calori, tornato da pochi giorni sulla panchina dei lombardi, è chiamato a regalare la prima gioia alla nuova dirigenza delle Rondinelle e sceglie di omologarsi al 3-5-2 dell’avversario.

Il Perugia parte bene e Ardemagni va a un soffio dalla prima rete con la sua nuova squadra: al 7’ l’ex Spezia si ritrova il pallone tra i piedi al limite dell’area e lascia partire un bel destro che manca di poco l’angolino basso della porta bresciana. Lo stesso attaccante milanese ha la miglior chance di inizio incontro per portare avanti i suoi con Fabinho che è lesto a sgusciare in area, arrivare sul fondo e mettere un bel pallone per l’accorrente Ardemagni che calcia a botta sicura, ma Arcari è strepitoso a respingere e a salvare lo 0-0. I biancorossi continuano a schiacciare il Brescia e sfiorano ancora il vantaggio grazie alla complicità di Caracciolo e Arcari che rischiano di combinare la frittata su un insidioso tiro-cross da calcio di punizione di Fossati.

Il Grifo fallisce diverse opportunità e per poco i biancazzurri non lo puniscono: al 28’ Quaggiotto salta due avversari con una bellissima giocata e con un tocco morbido trova l’incornata di Corvia; Koprivec è battuto ma il palo salva lo sloveno che si ritrova lì il pallone. Passa un solo minuto e Ardemagni ha la terza grande chance di giornata: uno scatenato Fabinho porta a spasso la difesa bresciana e trova in area il compagno di reparto che prova a beffare con la punta Arcari, il quale però si allunga in uscita e lascia invariato il risultato.

La partita è tambureggiante, con capovolgimenti di fronte continui: al 31’ Caracciolo trova un ottimo diagonale sul quale si fa trovare pronto Koprivec. Il gol è nell’aria e alla fine ad esultare sono i padroni di casa: tiro dalla bandierina per le Rondinelle, Corvia sfiora soltanto ma consente a Tonucci di colpire di testa e portare in vantaggio la propria squadra. Il Perugia subisce il contraccolpo psicologico e sbanda spaventosamente al 41’: Giacomazzi sbaglia l’impostazione, permette a Sestu di ripartire, arrivare in area e sparare un destro potentissimo sulla traversa; sulla ribattuta sembra fatta per Caracciolo che però schiaccia troppo la conclusione e la sfera termina alta.

Questa è l’ultima emozione di un bellissimo primo tempo, con il Grifo che aveva approcciato bene alla gara, ma i tanti errori sotto porta hanno consentito agli avversari di rimanere a galla e di colpire alla prima distrazione della difesa perugina.

La ripresa ha però tutto un altro sapore per i Grifoni che alla prima opportunità siglano il pari: dalla trequarti Fossati trova una bellissima imbucata per Rizzo che controlla in area e serve Ardemagni che stavolta non può sbagliare. Primo pesantissimo gol con la maglia biancorossa per la punta cresciuta nel Milan e al 47’ è 1-1.

Il Brescia cerca la reazione e al 56’ reclama un calcio di rigore: cross dalla sinistra di Scaglia in favore di Quaggiotto che prova il tiro ma viene contrastato da Crescenzi. Le Rondinelle protestano ma l’arbitro decide di assegnare la rimessa dal fondo. Camplone però non ci sta,vuole portare a casa l’intera posta, e all’ora di gioco toglie uno spento Verre ed inserisce Davide Lanzafame.

Al 64’ è propria la squadra ospite a trovare la rete, ma l’arbitro spegne subito gli entusiasmi dei Grifoni: azione prolungata del Perugia conclusa da Rizzo che devia in porta un tiro sbilenco del neo entrato Lanzafame; sembra fatta ma Chiffi annulla per offside.

Camplone vede un po’ stanco Ardemagni e decide di toglierlo a poco più di 15 minuti dalla fine, mettendo in campo Falcinelli. La mossa si rivela azzeccata: lancio dalle retrovie di Giacomazzi proprio per l’attaccante ponteggiano che batte in velocità Tonucci e di sinistro supera in uscita Arcari. Grande gioia per Falcinelli che sale a quota 9 gol in campionato e chiude la striscia di incontri senza marcature.

Nell’ultima parte di gara non succede più nulla, il Brescia non ha la forza per buttarsi in avanti alla ricerca del pareggio. Le Rondinelle sono nervose e commettono una serie di falli che servono solo a spezzettare il gioco: il Perugia può così amministrare con calma il possesso palla e attendere il fischio finale di Chiffi. Una vera liberazione per Camplone e soci che spezzano in questo modo la maledizione delle partite in trasferta e tornano a vedere la zona playoff, oltre che sorpassare la Ternana in classifica. Tra una settimana al “Curi” arriverà lo Spezia per una sfida che concederà al Perugia la possibilità di vendicare il 2-0 subito all’andata e rilanciare definitivamente le proprie ambizioni di alta classifica.  

BRESCIA-PERUGIA 1-2 (1-0)

BRESCIA (3-5-2): Arcari; Tonucci (41’st Sodinha), Ant. Caracciolo, Di Cesare; Sestu, Bentivoglio, Benali (32’st da Silva), Quaggiotto, Scaglia; And. Caracciolo, Corvia. A disp.: Andrenacci, Tognazzi, Lancini, Budel, Gargiulo, Morosini, Valotti. All.: Alessandro Calori.

PERUGIA (3-5-2): Koprivec; Goldaniga, Giacomazzi, Hegazy; Faraoni, Rizzo, Fossati, Verre (16’st Lanzafame), Crescenzi; Fabinho (41’st Parigini), Ardemagni (28’st Falcinelli). A disp.: Amelia, Nielsen, Nicco, Taddei, Comotto, Vinicius. All.: Andrea Campone. 

ARBITRO: Chiffi di Padova (Assistenti: Bellutti di Trento – Caliari di Legnago).

MARCATORI: 39’pt Tonucci (B), 2’st Ardemagni (P), 31’st Falcinelli (P).

NOTE – Ammoniti: 32’pt Tonucci (B), 43’st Bentivoglio (B), 46’st Parigini (P), 47’st Ant. Caracciolo (B), 48’st Corvia (B). Recupero: 1’; 4’. Spettatori: 200 circa da Perugia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Orgoglio Grifo, Brescia abbattuto in rimonta 2-1: Ardemagni e Falcinelli a segno

PerugiaToday è in caricamento