Venerdì, 19 Luglio 2024
Altro

Tennis, agli Internazionali di Perugia Passaro e Fognini infiammano il centrale. E ora li attendono Altmaier e Darderi

Doppio derby per conquistare i quarti. Il tennista di casa: "Una giornata perfetta". Il campione di Arma di Taggia "innamorato" della città: "Tornerò anche da turista"

“Una giornata perfetta”, le parole di Francesco Passaro si prestano a una fedele descrizione della serata di tennis vissuta dal pubblico degli Internazionali di Tennis Città di Perugia | G.I.Ma. Tennis Cup. Bissato il successo di martedì, ancora una volta il Centrale del Tennis Club Perugia è stato invaso da appassionati e curiosi fino a pieno riempimento. Nel match del tardo pomeriggio di ieri è stato il turno dell’idolo di casa Francesco Passaro, che ha sconfitto Franco Agamenone per 6-1 6-3. Per la prima volta in carriera il perugino approda così ai quarti di finale dell’ATP Challenger 125 organizzato da Mef Tennis Events nella sua città. In serata la battaglia più attesa non ha tradito le aspettative. Il maestro batte l’allievo, Fabio Fognini supera Matteo Gigante per 6-4 7-5. Venerdì 14 giugno in campo i quarti di finale, si parte alle 13, con Nagal-Kasnikowski, poi Djere-Zapata Miralles. Il meglio sarà di nuovo in serata: alle 18 Passaro-Altmaier, seguito alle 20.30 da Darderi-Fognini.

“Tifano tutti per me? Sarà perché sono più vecchio”, non perde la voglia di scherzare e divertirsi Fabio Fognini. La cornice di Perugia è semplicemente meravigliosa. Il tutto esaurito del Centrale apprezza e applaude Matteo Gigante, ma i boati più forti sono tutti per Fabio. Il taggiasco la spunta per 6-4 7-5 rimontando un passivo di 2-5 nel secondo parziale, cosa che gli ha evitato i rischi e le fatiche dell’eventuale terzo set: “Sono contento, ovviamente felice di aver vinto una bella partita. Il pubblico è davvero caloroso e lo aspetto per il quarto di finale contro Luciano Darderi. Per me praticamente contro tutti è maestro contro allievo vista l’età, però sono qui perché ho ancora voglia di giocare e il mio obiettivo è il main draw degli US Open. I tempi sono cambiati, ho altre priorità, ma continuo a divertirmi e finché sarà così continuerò”. Attualmente numero 102 del mondo Fognini continua a inseguire vittorie per l’obiettivo newyorchese che passerà anche dalla sfida di venerdì contro Luciano Darderi. Sarà di nuovo orario serale per l’assalto al numero 41 e prima testa di serie del torneo umbro: “È un Top 50, ha fatto un grandissimo salto di livello e ci sarà da correre. A fine torneo tornerò a Perugia, per visitare questa città che ti fa camminare tantissimo”.

Rapido e indolore, Francesco Passaro non avrebbe potuto chiedere di meglio per il suo secondo match a Perugia. Davanti al suo pubblico il numero 133 del mondo non ha steccato contro Franco Agamenone, sconfitto con un eloquente 6-1 6-3. Dall’inizio alla fine è stato un assolo quello del giocatore che recentemente ha vinto il Challenger di Torino e raccolto un terzo turno agli Internazionali d’Italia: “Una giornata perfetta e per me particolarmente emozionante. In campo mi sono espresso con un buonissimo livello di tennis e un atteggiamento continuo, il tifo mi ha dato una mano. A livello Challenger vittorie facili non esistono, il livello è salito e tutti vogliono fare punti per salire in classifica. Le energie risparmiate mi torneranno utili ai quarti di finale”. Dopo aver firmato gli autografi ai tantissimi tifosi presenti, Francesco ha rimarcato la straordinarietà di ciò che anche la sua città sta vivendo grazie ai risultati degli italiani: “Il tennis sta crescendo grazie ai risultati di Jannik e dei tanti altri ragazzi nel circuito. A Perugia stiamo raccogliendo i frutti e mi fa davvero molto piacere vedere tutta questa gente”. Domani ci sarà l’ostico quarto di finale contro Daniel Altmaier, un vero e proprio spartiacque per le speranze del tifo umbro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tennis, agli Internazionali di Perugia Passaro e Fognini infiammano il centrale. E ora li attendono Altmaier e Darderi
PerugiaToday è in caricamento