Altro Panicale

In sella lungo i sentieri dei muli, con l'e-bike alla riscoperta della Valnestore

Seconda edizione per l'evento sportivo e naturalistico lungo gli antichi sentieri del territorio

Due percorsi per e-bike o mountain bike di ogni tipo tra i sentieri boschivi della Valnestore, per ripercorrere i tracciati battuti nell’antichità dai muli, che in questa zona rappresentavano l’unico mezzo di trasporto per portare a valle o a monte legname e vari tipi di prodotti dell’agricoltura. E’ l'iniziativa dell’associazione sportiva dilettantistica “GireBike” di Tavernelle, fondata nell’ottobre 2019 e attualmente con circa 50 soci iscritti, che ha proposto per domenica 28 agosto il secondo raduno di e-bike intitolato “I Muli della Valnestore”. Oltre 100 gli iscritti che si sono cimentati su due circuiti: il “Corto” di 35 km con difficoltà media e un dislivello di 1.100 metri e il “Mulo Hero” di 55 km con difficoltà medio-alta e un dislivello di 1.700 metri. Le zone attraversate (i tracciati sono uguali per il 70% della distanza) sono di particolare fascino: i biker hanno attraversato Colle San Paolo, Montali, Cerreto, Calcinaio, Mongiovino Vecchio, Missiano, Macereto Basso, Sant’Angelo, Poggio del Vento, Posante, Monte Arale e Ponibbiale e al rientro costeggeranno il fiume Nestore.

Un’iniziativa ad alto impatto naturalistico su quei sentieri dove appunto si spostavano i muli, la cui tradizione ha spinto gli undici soci fondatori dell’associazione a promuovere l’attività sportiva ciclistica e creare, allo stesso tempo, un gruppo di persone affiatate che condividono lo stesso hobby con tanta voglia di vivere la natura in maniera praticamente instancabile come era del resto l’opera degli animali a cui si ispirano.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In sella lungo i sentieri dei muli, con l'e-bike alla riscoperta della Valnestore
PerugiaToday è in caricamento