rotate-mobile
Altro Gualdo Tadino

Padel e solidarietà, successo per la prima edizione della Hero Cup

Si è disputato alla Flea Arena di Gualdo Tadino e sostiene il progetto Inside Hero

Successo per la prima edizione della Hero Cup, torneo femminile amatoriale di padel, che si è svolto alla Flea Padel Arena di Gualdo Tadino. Vincitrici della prima edizione Matilde ed Elisa Minelli, al secondo posto Monica Matarazzi e Francesca Pieri.

Olimpia Urbani, fondatrice del marchio NonsonoEva, promotore dell'evento, commenta così: “Una prima edizione che si è svolta senza troppo clamore per nostra scelta, ma che ha comunque ottenuto un ottimo riscontro sul territorio. E' stata molto positiva la risposta delle padeliste locali che hanno partecipato con sano spirito di competizione contribuendo al sostegno del progetto Inside Hero e che ringrazio di cuore. Mi sento già di poter guardare ad una seconda edizione più in grande".

Il progetto “Inside Hero” ha come protagoniste le donne che stanno combattendo contro il cancro al seno del territorio eugubino-gualdese e dei 7 comuni della fascia appenninica territoriale. L'obiettivo del progetto è quello di utilizzare la fototerapia per catturare le immagini della propria “eroina/eroe interiore” visualizzando e personificando quella forza atavica che ogni persona racchiude in sé e che utilizza quando si trova ad affrontare momenti o situazioni particolarmente difficili, complicate e dolorose.

Il progetto è patrocinato dall'associazione Aelc , conosciuta in tutta la regione per la sua esperienza associativa volta a favorire lo sviluppo e l’attuazione di un progetto oncologico generale, mediante l’integrazione e la cooperazione degli enti pubblici, che affiancherà NonsonoEva nell'organizzazione della parte sanitaria del progetto. Flea Padel Arena, main sponsor del progetto, ha messo a disposizione del torneo il centro sportivo, le competenze tecniche degli istruttori per l'organizzazione del torneo, e le coppe per le vincitrici della competizione a titolo completamente gratuito. “Un progetto delicato che ha richiesto mesi di lavoro e che ha trovato in Flea Padel Arena, e in tutto il suo staff di professionisti, un tassello fondamentale nel complesso puzzle che compone Inside Hero. Rinnovo il mio particolare ringraziamento a Matteo e Maria Cristina per aver immediatamente creduto in questo progetto, grazie alla loro fiducia e lungimiranza hanno devoluto l'intero incasso al progetto, un traguardo importante, che segna solo la linea di partenza e che nei prossimi mesi inizierà la sua corsa” , spiega ancora Olimpia Urbani.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Padel e solidarietà, successo per la prima edizione della Hero Cup

PerugiaToday è in caricamento