Martedì, 16 Luglio 2024
Altro Castiglione del Lago

Strasimeno, in 2mila per il ventennale della gara podistica

La competizione torna con la formula pre covid. La presidente Tesei: "Segnale di ripartenza per la stagione turistica"

Una lunga storia per la Strasimeno, il principale evento sportivo del Trasimeno, che il prossimo 13 marzo raggiunge il traguardo della ventesima edizione. L’Acea Ambiente Strasimeno, questa la denominazione ufficiale, è stata presentata a Palazzo Donini di Perugia alla presenza della presidente Donatella Tesei, dei sindaci del Trasimeno, degli organizzatori e degli sponsor della grande corsa che quest’anno vuole tornare ai fasti “pre covid”, a quell’edizione 2019 da record nella quale si erano disputate tutte e 5 le classiche distanze.
Donatella Tesei nei saluti ha ringraziato gli organizzatori con un plauso "per una corsa che rappresenta la ripartenza di una stagione turistica umbra che, a vedere i primi numeri, sembra rassicurante e incoraggiante, nonostante le preoccupazioni internazionali in questi ultimi giorni drammatici. La Strasimeno è un evento straordinariamente importante per lo sport ma che va oltre allo sport, per il Trasimeno e per l’Umbria, che rappresenta benissimo la voglia di stare insieme e che fa conoscere il nostro territorio".

"Il Trasimeno si sente unito quando ci sono eventi così importanti – ha detto il sindaco di Castiglione del Lago, Matteo Burico – ed essere qui è molto significativo: noi vogliamo essere uno dei motori dello sviluppo in Umbria e ci sentiamo un pezzo importante della ripartenza per la nostra regione. Dobbiamo ringraziare gli organizzatori di questa splendida corsa, sempre appassionati e determinati nel superare ogni problema e ogni difficoltà. Per Castiglione del Lago, Comune Europeo dello Sport 2022, questo evento è il primo e quindi ha un significato ancora più importante per noi".

Francesca Caproni, presidente del Gal Trasimeno Orvietano, ha ringraziato tutti ed ha sottolineato che l’intervento del Gal è motivato dalla sua valenza turistica e ambientale, una delle più importanti iniziative anche economiche del nostro territorio e una vetrina nazionale e internazionale.
"Al momento l’andamento delle iscrizioni ha un trend molto positivo, sopra le più rosee aspettative, stiamo infatti sugli stessi numeri dell’edizione 2019 che fu quella dei record, presumibilmente ci avvicineremo ai 2000 partecipanti - ha spiegato Giovanni Farano, presidente del comitato organizzatore - Abbiamo adesioni da ogni parte d’Italia e negli ultimi giorni anche dall’estero: speriamo sia di buon auspicio non solo per la nostra corsa ma per una ripresa della normalità nel movimento podistico nazionale. Mancheranno sicuramente gli atleti provenienti da Russia ed Ucraina sempre ben rappresentati nelle ultime edizioni: vogliamo ricordare in particolare l’ucraino Eugenjj Glyva presente ben 6 volte e 2 volte vincitore alla Ultramaratona e che si era iscritto anche quest’anno: purtroppo non riuscirà a venire e il nostro pensiero va a lui e a tutti gli atleti coinvolti in questa tragica guerra, sperando che finisca il più presto possibile. La Strasimeno in 20 anni ha portato quasi 30000 atleti a cimentarsi sulle sponde del nostro lago e rappresenta un’ottima vetrina per l’atletica della nostra regione ma in generale per il nostro territorio che abbiamo contribuito a far conoscere meglio".
I traguardi intermedi, tutti con partenza da Castiglione del Lago sono 10 km con arrivo a Borghetto di Tuoro sul Trasimeno, la Mezza Maratona di 21,097 km con traguardo a Passignano sul Trasimeno, la 34 km con traguardo a San Feliciano e la Maratona di 42,195 km con traguardo a Sant’Arcangelo. L’Ultramaratona, il giro completo del Trasimeno, misura 58 chilometri e si concluderà a Castiglione del Lago.
L’organizzazione ha omaggiato tutti i presenti con maglia ufficiale della Strasimeno corredata da pettorale numero 20 per ricordare la ventesima edizione della stessa

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Strasimeno, in 2mila per il ventennale della gara podistica
PerugiaToday è in caricamento