Martedì, 16 Luglio 2024
publisher partner

I rifiuti di oggi e le risorse di domani

La tecnologia ci permette di trasformare gli scarti in preziose risorse

Il problema dei rifiuti è un argomento centrale per la salvaguardia dell’ambiente.

Donare vita agli scarti è infatti una missione che molte aziende si stanno prefissando, e il loro riutilizzo, grazie alle moderne tecnologie, è una grande fonte di risorse, soprattutto per tutte quelle materie prime notoriamente scarse.

Il riciclo dei rifiuti

Le moderne tecnologie hanno compiuto passi enormi nelle modalità e nelle tecniche di recupero degli scarti, riuscendo ad offrirci prodotti più efficienti (maggiore quantità di rifiuti recuperati) e di qualità maggiore.

La quantità dei materiali riciclabili, oltre a carta, metalli, plastica, alluminio e legno si sta espandendo e, un settore in aumento costante, è sicuramente quello dei rifiuti RAEE (apparecchiature elettriche ed elettroniche).

Oltre ad esso, un settore che ha visto un importante aumento, sia in termini di quantità che in termini di qualità, è quello della plastica, materiale molto comune e notoriamente non biodegradabile.
I due processi di riciclo della plastica sono: meccanico e chimico.
Il primo vede la polverizzazione del materiale tramite processi meccanici, questi piccoli detriti verranno poi stampati in nuovi prodotti.
Il secondo prevede lo scioglimento tramite l’azione di un solvente. Questo processo consente non solo il recupero della materia prima, ma nel caso di scarti non recuperabili consente anche la creazione di energia elettrica tramite la loro distruzione.

I rifiuti organici sono una grande risorsa per la produzione del compost, impiegato come fertilizzante nel settore dell’agricoltura. Si ottiene tramite un processo biologico accelerato effettuato in impianti controllati.
I materiali di scarto vengono depositati in questi impianti e l’azione naturale di batteri e funghi, aiutati da temperature controllate, contribuisce al processo di degradazione del rifiuto e alla creazione della materia finale: il compost.

Il riciclo dei metalli avviene grazie all’idrometallurgia, che tramite tecniche termiche-chimiche, consente il recupero del materiale. Avviene in due fasi diverse:
Dissoluzione del solido: dove il materiale viene disciolto tramite calore o processi chimici
Purificazione del metallo: dove il metallo fuso viene purificato dalle impurità, per consentire la creazione di un nuovo lingotto puro.

I rifiuti: una risorsa preziosa

La tecnologia, come abbiamo visto, ha compiuto passi da gigante e questo è stato possibile tramite l’ammodernamento degli impianti di trattamento dei rifiuti, un’operazione complessa effettuata da aziende che hanno a cuore la salute del pianeta e dei cittadini e che, con lungimiranza, si impegnano nel costante aggiornamento delle macchine e delle strutture.

Società come GEST, affidataria dei servizi di Igiene Urbana, si occupa della gestione dei rifiuti e ha appena ultimato i lavori di ristrutturazione e ammodernamento tecnologico dei suoi impianti di Ponte Rio, Pietramelina e Borgo Giglione.

I lavori hanno avuto l’obiettivo di adeguare le tecnologie dell’impianto di biostabilizzazione di Pietramelina, un luogo adibito al trattamento dei rifiuti organici solidi, consentendo un miglioramento dei biofiltri, atti ad abbattere le componenti odorigene emesse nell’atmosfera e riducendone in maniera considerevole l'impatto ambientale. La potenzialità massima dell’impianto è stata portata a 35mila tonnellate all’anno.

Il polo di Ponte Rio ha ricevuto importanti lavori di ammodernamento che hanno contribuito al miglioramento dell’efficienza di tutte le linee produttive e al miglioramento dell’impatto ambientale.

Il ciclo dei rifiuti si conclude nel polo di Borgo Giglione, una discarica destinata allo smaltimento di rifiuti non pericolosi, ed anch’essa ha ricevuto importanti migliorie per quanto riguarda lo spazio e la tecnologia di stoccaggio, andando così a migliorare la qualità del deposito, limitandone ancor di più l’impatto ambientale.

Gli sforzi profusi da GEST sono stati importanti, non solo in termini economici, ma anche in termini didattici, grazie alla creazione di un Tour Virtuale, Rifiutour, grazie al quale i cittadini possono conoscere nel dettaglio le modalità altamente professionali del lavoro svolto all’interno degli impianti.

Potete trovare tutte le informazioni sui lavori e sull'operato di GEST sul sito ufficiale.

GEST ha profuso ingenti sforzi per creare e potenziare dei luoghi, nel totale rispetto dell’ambiente e della vita dei cittadini, creando valore dagli scarti, luoghi in cui i rifiuti diventano risorse preziose per tutta la comunità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

PerugiaToday è in caricamento