rotate-mobile
Magazine
PASQUA

Come rendere la Pasqua sostenibile e fantasiosa

Idee creative per una tavola piena di gioia e colori, adatta a grandi e piccini.

A pochi mesi dal Natale, ecco la prima festività dell’anno nuovo. Un’occasione speciale per passare una giornata in famiglia tra risate, buon cibo e tanta creatività. Ecco alcune idee per decorare la tavola in modo sostenibile, per una casa piena di bambini o per soli adulti.

Il classico e ormai sempre più diffuso albero di Pasqua. Si realizza sistemando dei rami secchi in un vaso o una brocca, da porre al centro della tavola. Da qui, largo spazio all’immaginazione per decidere come decorarlo: da piccole uova disegnate, ritagliate e poi colorate, ad allegri fiorellini realizzati con carta crespa, o ancora piccoli pulcini; la cosa importante è assicurarsi di appendere solamente oggetti leggeri, che non gravino sui rametti.

Ovetti colorati realizzati con lo spago, un’alternativa alle uova finte da colorare, un’idea per recuperare dei fili inutilizzati e far divertire i bambini: gonfiare dei piccoli palloncini e preparare, a parte, una ciotola con colla vinicola e un po’ di acqua. Intingere gli spaghi o i fili recuperati nella colla e arrotolarli successivamente intorno al palloncino in maniera irregolare. Una volta asciutti, scoppiare i palloncini e rimuoverli. Il risultato saranno dei bellissimi ovetti, da porre all’interno di un centrotavola, oppure sparsi, per dare un tocco di colore alla tavola.

Vasetti di vetro decorati. Quante volte avremo tenuto da parte dei vasetti, sapendo che prima o poi sarebbero tornati utili? Questa è la loro occasione, basta attrezzarsi di vernici o colori acrilici ed il gioco è fatto: dei piccoli pennelli in mano ai vostri bimbi e i vasetti si trasformeranno in simpatici coniglietti, pulcini o semplicemente si riempiranno di colori e perché no, di qualche ovetto di cioccolato. Forse le manine potranno sporcarsi un po’, ma il divertimento è assicurato.

Piccoli orticelli nei gusci d’uovo. Si sa che per una ricetta o per un’altra, durante il pranzo di Pasqua, qualche uovo sarà usato. Ecco come riutilizzare i gusci: occorrerà innanzitutto lavarli molto accuratamente, una volta asciutti potranno essere colorati esternamente e riempiti di terra. Erbette, fiorellini o spezie – inseriti nella terra – doneranno infine un tocco di primavera alla vostra tavola.  Mi raccomando, una volta terminato il pranzo, non buttateli: potrete infatti piantarli direttamente in un vaso per far crescere la vostra piantina.

Infine, un paio di idee dedicate ad un pubblico adulto, per una tavola con un tocco di originalità ed eleganza:

Un vaso colmo di rami d’ulivo al centro della tavola e tovaglioli adornati con un rametto di ulivo, una spiga e una piccola targhetta su cui scrivere il nome: un segnaposto delicato ed elegante per i vostri ospiti.

Le migliori uova di pasqua 2024: un tuffo tra ingredienti inconfondibili e sapori irresistibili

Un vaso pieno di fiori al centro della tavola – tulipani, gerbere o giacinti a ricordare l’arrivo dell’amata primavera – e tovaglioli in stoffa (se possibile, dello stesso colore dei fiori) legati attorno a un uovo sodo, quasi a sembrare le orecchie di un coniglio, il tutto adagiato sul piatto di ogni invitato.

Articolo originale

In Evidenza

Potrebbe interessarti

PerugiaToday è in caricamento