Sabato, 13 Luglio 2024
publisher partner

Transizione elettrica nel settore automotive: ecco a che punto siamo

L'auto del futuro offre il miglior rapporto qualità prezzo, strizzando l'occhio all'ambiente

Il mondo dell’auto sta cambiando rapidamente proponendo tecnologie sempre più rispettose dell’ambiente potendo contare su soluzioni sempre più efficienti intese a ridurre i consumi e le emissioni nocive. La strada intrapresa è quella dell’ibrido e dell’elettrico, unica soluzione percorribile in questo momento in attesa dello sviluppo della propulsione a idrogeno.

Forte di brand come Fiat e Lancia, il gruppo Marchi oggi è in grado di proporre modelli ibridi ed elettrici adatti alle diverse esigenze di mobilità, potendo contare su modelli efficienti e dal basso impatto ambientale con prezzi decisamente contenuti. I marchi Fiat e Lancia propongono la soluzione ibrida su modelli popolari come Panda, 500 e Ypsilon, dove un piccolo motore elettrico interagisce costantemente con il motore a benzina, soprattutto nel traffico cittadino, favorendo accelerazioni brillanti e una maggiore efficienza in generale abbattendo consumi ed emissioni. Non manca però in casa Fiat anche una soluzione totalmente elettrica che viene proposta sulla 500. Auto elettrica più venduta in Italia, la 500 ha una autonomia di oltre 300 Km, può essere ricaricata a casa, sulle colonnine stradali e supporta anche la ricarica rapida in corrente continua.

La nuova proposta full electric del gruppo Marchi Auto si chiama invece Seres, una Suv dal design moderno equipaggiato con un motore elettrico da 150 CV e una batteria da 50 Kw in grado di garantire un’autonomia di 330 Km. Nata nella Silicon Valley e progettata da Martin Eberhard, co-fondatore di Tesla, è ideale per gli spostamenti in città ma anche nei trasferimenti extraurbani. Seres offre una dotazione full optional sia per il comfort che per la sicurezza, si ricarica facilmente presso le colonnine stradali dove supporta anche la ricarica rapida e viene offerto ad un prezzo di poco superiore ai 30.000 euro grazie anche agli incentivi stradali di prossima introduzione.  

Video popolari

PerugiaToday è in caricamento