Martedì, 19 Ottobre 2021
social Montefalco

Spumante Metodo Classico Pas Dosé, una nuova scommessa della Cantina Scacciadiavoli

Dall'antico al nuovo, la sfida della Cantina di Pambuffetti per dare nuove strade al Sagrantino

Nel difficile autunno della pandemia, l’azienda Scacciadiavoli di Pambuffetti, una delle realtà vitivinicole più antiche e rappresentative del territorio umbro, presenta un nuovo prodotto realizzato dal vitigno Sagrantino. 

Si tratta dello Spumante Metodo Classico Pas Dosé: un inedito spumante a dosage zero (ovvero senza l'aggiunta di zucchero), affinato per 10 anni sui lieviti, che contiene tutto il sapore delle terre montefalchesi da cui proviene e sprigiona la forza autoctona del vitigno Sagrantino, in una versione insolita e frizzante.

Spumante Metodo Classico Pas Dosé di Scacciadiavoli (85% Sagrantino e 15% Chardonnay) è realizzato in produzione limitata (2.500 bottiglie) e nasce dalla volontà di scommettere su un vitigno dalle radici antiche, baluardo di autenticità ed essenza umbra, utilizzato dai frati francescani durante i sacramenti da cui il nome (dal latino sacer).

L'uva del Sagrantino ha reso celebre il territorio di Montefalco - su cui insiste la Montefalco Sagrantino DOCG - e la cantina Scacciadiavoli con oltre un secolo di storia.

Fondata nel 1881 dal Principe Boncompagni Ludovisi, la cantina si è sempre contraddistinta nel panorama enologico per innovazione, sperimentazione e creatività. Qualità che spiccano ancora una volta con questa nuova etichetta. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spumante Metodo Classico Pas Dosé, una nuova scommessa della Cantina Scacciadiavoli

PerugiaToday è in caricamento