Un finalista umbro al Premio letterario-giornalistico "Piersanti Mattarella"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PerugiaToday

La giuria del Premio Letterario-Giornalistico "Piersanti Mattarella" ha decretato le venti migliori opere a livello nazionale risultate finaliste dell’edizione 2018 tra le quali è presente "L'impronta del diavolo" dell'autore ternano Franco Casadidio, libro già premiato in numerosi altri concorsi. Il libro è ambientato nella Germania degli anni Ottanta e racconta la storia di due ragazzi - Joseph e Mirka - che, partendo da esperienze personali totalmente differenti, si avvicinano al mondo dell'estremismo armato che in quegli anni insanguina il Paese così come il resto del mondo occidentale. La vicenda dei due ragazzi e quella del gruppo in cui sono entrati determinano una scia di sangue e di complicità e ognuno sarà drammaticamente chiamato a decidere il limite che il rispetto per la vita altrui non consente di superare. Scelte conflittuali e un finale quasi inatteso: un racconto che sa indagare con discrezione sull’animo umano e sulla giustificazione che porta alla scelta dell’uso della violenza; un romanzo che aiuta a riflettere sulla nostra storia recente che non ha ancora smesso di far sentire le proprie conseguenze con la sua scia di dolori e di sangue. La premiazione avrà luogo a Palermo sabato 24 novembre alle ore 16,00, nella sala intitolata a Piersanti Mattarella.

I più letti
Torna su
PerugiaToday è in caricamento