← Tutte le segnalazioni

Eventi

Settima giornata dell'afasia: due manifestazioni e analisi a Perugis

E' fissata per sabato 18 ottobre 2014 la settima giornata nazionale dell'Afasia che in Umbria vedrà due importanti momenti di incontro: a Perugia presso l'Ospedale Santa Maria della Misericordia e a Foligno, presso il nuovo Ospedale San Giovanni Battista (ore 10.00-18.00). Nel corso delle due manifestazioni sono previsti momenti informativi per spiegare cos' è l'afasia, come "fronteggiarla" e per fornire indicazioni sui centri di riabilitazione presenti in Umbria. Verranno distribuite piantine di erica che simbolicamente rappresentano questa condizione, dato che crescono silenziose, come è silenziosa l'afasia, nel sottobosco.

La doppia iniziativa è organizzata da A.IT.A.-Umbria, l'Associazione Italiana Afasici che anche nella provincia di Perugia è diventata una realtà e un importante punto di riferimento per questo disturbo che in Italia colpisce purtroppo 20mila persone ogni anno. Le persone con afasia, in seguito ad una lesione cerebrale (dovuta ad ictus, trauma cranico, tumori), non riescono più ad utilizzare normalmente il linguaggio; le parole diventano difficili da trovare, oppure non vengono capite; risulta complicato leggere, scrivere, pur conservando intatte le facoltà intellettive.

A.I.T.A. Umbria, guidata dalla sua presidente Cristina Angelini, aiuta con numerose iniziative tutti coloro che hanno queste difficoltà a ricominciare a comunicare con il mondo. A questo scopo, gli associati che hanno avuto quest'anno un notevole incremento, hanno l'opportunità di partecipare alle attività sociali che sono di tipo informativo e ricreativo e sono coadiuvate da logopedisti professionisti volontari, da laureandi nella materia, da fisioterapisti, da uno psicologo e da un neuropsichiatra. Gli incontri, che sono fissati tutte le settimane, il martedì dalle 15.30 alle 17,45, favoriscono la socializzazione attraverso corsi, proiezioni, letture, giochi, creando così momenti preziosi di condivisione e di scambio, vista la forte tendenza degli afasici all'isolamento. In previsione dell'anno prossimo, sono in preparazione nuove iniziative quali visite guidate a scopo culturale, serate musicali (musicoterapia) e la rinnovata partecipazione a mercatini con oggetti di artigianato prodotti dagli associati.

L'assoluta novità di quest'anno è rappresentata dal cambio di sede dell'associazione che si è spostata presso la biblioteca comunale Villa Urbani in Via Pennacchi, 19, a Perugia, con il vantaggio di avere la possibilità di partecipare alle attività della biblioteca e di immergersi anche nel verde dello splendido giardino della villa.

Scheda

Attualmente il numero delle persone afasiche in Italia si aggira intorno a 150mila a cui si aggiungono coloro che presentano disturbi del linguaggio a seguito di altre patologie rispetto alle cause principali. Si tratta di persone che si isolano e che tendono a 'scomparire'. Tuttavia, questo disturbo può migliorare e, in alcuni casi, anche regredire completamente: il miglioramento può essere accelerato e potenziato da un intervento riabilitativo adeguato. L'A.I.T.A. offre a queste persone e ai loro familiari la possibilità di incontrarsi, avere attività sociali, condividere e scambiare esperienze, è un punto ricreativo e di aggregazione, ma anche informativo e di auto mutuo aiuto.

Per info: aitaumbria@gmail.com - https://sites.google.com/site/aitaumbriaonlus/

www.aitafederazione.it - numero verde 800-912326

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Segnalazioni popolari

Torna su
PerugiaToday è in caricamento