La perugina Donatella Moretti presenta il nuovo disco di cover con i big della canzone italiana

Torna la voce di un'icona storica della canzone leggera italiana con ”2020” il coronamento e la sintesi di una carriera lunga oltre 50 anni

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PerugiaToday

Esce “2020”, il nuovissimo disco pubblicato dalla Interbeat Record: 12 grandi successi (+ un inedito) che la Moretti ha cantato nella sua lunga carriera e che ripropone con una nuova veste. Un disco di ricordi, di traguardi, di resoconti. Un incontro tra passato e futuro per una voce che ha segnato pagine importanti della storia della canzone leggera italiana. Donatella Moretti vince la prima edizione del Cantagiro, con il brano “L'abbraccio” firmato da Antonio Prieto, nella primissima edizione del 1962 nel girone B come “nuova proposta “ accanto al vincitore del Girone A (nei big) Adriano Celentano . Da li una carriera ininterrotta ha visto la sua voce interpretare i più grandi successi della canzone leggera italiana, lavorando al fianco di artisti come Battisti, Vecchioni, Paoli, Gaber, Califano, Morricone, Bacalov, Bindi e tantissimi altri. Ma è stata anche una grande giornalista e conduttrice radiofonica e televisiva: il volto e la voce di Donatella Moretti ancora oggi è un'icona per la storia della canzone italiana. E il lungo viaggio continua ancora oggi. Nel disco dal titolo didascalico “2020”, sono custoditi alcuni di quei grandi successi che lei ha cantato in questa sua lunga carriera. E sono 12 canzoni della sua vita oltre all’inedito “Terra persa” che ritroviamo su arrangiamenti digitali riscritti da Luigi Piergiovanni e con le orchestrazioni firmate dal M° Luigi De Angelis, masterizzato agli “Abbey Road Studios” di Londra da Frank Arkwright (Elton John, Maria Callas, Queen etc.). La voce di Donatella Moretti interpreta ancora una volta le scritture di De André, Battisti, Battiato, Bindi, Endrigo e ritroviamo i brani che per lei portano la firma di Morricone, Bacalov, Shell Shapiro, Gino Paoli ritroviamo il singolo “Terra Persa” che l'ha restituita alle cronache discografiche proprio di recente ma c'è anche spazio al suo personalissimo omaggio a “Cats” di Andrew Lloyd Webber con l'intramontabile “Memory”. Il tutto in un incontro surreale tra sacro e profano, tra il classico del bel canto italiano e quel gusto lisergico dettato da queste nuove forme di suono digitale. La bellezza di una voce, la grandezza di una vita e il profumo di un successo iniziato con quel lontano Cantagiro. A suo modo, questo disco dopo 20 anni dall’ultimo suo lavoro discografico, rappresenta il coronamento e la sintesi di una carriera lunga circa 60 anni. “2020” è disponibile anche in una limitatissima edizione in vinile

Torna su
PerugiaToday è in caricamento