Gruppo PSC con Fondazione Andrea Bocelli realizza la nuova Scuola Primaria e dell’Infanzia di Muccia

Il nuovo edificio di circa 1000 mq è stato costruito in 6 mesi coinvolgendo 45 aziende e 170 persone tra operai e tecnici.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PerugiaToday

Gruppo PSC S.p.A., realtà industriale attiva da oltre 60 anni nella progettazione e realizzazione di impianti tecnologici complessi per grandi opere industriali e infrastrutturali, ha scelto di essere parte attiva nel progetto di ricostruzione della Fondazione Andrea Bocelli per la realizzazione “chiavi in mano” della nuova Scuola di Muccia “E. De Amicis”, paese tra i più colpiti dal sisma del 2016. Il nuovo edificio scolastico di circa 1.000 mq, donato dalla Fondazione Andrea Bocelli (ABF), accoglierà gli alunni della scuola primaria e dell’infanzia. La struttura, realizzata secondo elevati standard di sicurezza e qualità, sarà un punto di riferimento per l’intera comunità offrendo spazi di aggregazione oltre che didattici. Si tratta di un passo avanti verso la ricostruzione di un Paese in cui il 95% delle abitazioni è ancora inagibile e la popolazione vive in container. Il risultato è stato ottenuto grazie alla forza propulsiva della Fondazione Andrea Bocelli e di tutti coloro che, a vario titolo, sono stati coinvolti nell’iniziativa, offrendo il loro prezioso contributo per il conseguimento dell’obiettivo. I lavori, che hanno visto coinvolte 45 aziende e 170 persone tra operai e tecnici, sono iniziati a gennaio 2019 e sono terminati a giugno 2019. L’inaugurazione è avvenuta lo scorso 26 giugno. “La nuova scuola, realizzata in soli 119 giorni, è la dimostrazione – afferma Umberto Pesce, Presidente Gruppo PSC – che, quando tutte le parti collaborano attivamente, le opere si possono realizzare senza ritardi”. Il Gruppo PSC, fondato alla fine degli anni ’50 come ditta artigiana di installazione e manutenzione di impianti elettrici, nell’arco di circa 60 anni è riuscito a posizionarsi come Leader nel settore italiano delle infrastrutture per poi intraprendere con successo un ambizioso progetto di diversificazione e internazionalizzazione. Attivo in Italia e all’estero, opera attraverso quattro business unit per clienti dal respiro internazionale e, in modo diretto, con partner quali Enel, RFI, Trenitalia, Fincantieri, OpenFiber in settori come tecnologie ferroviarie, navali, antincendio e delle reti di energia. Il Gruppo - controllato da PSC Partecipazioni S.p.A., holding della famiglia Pesce – è partecipato per una quota del 9,6% del capitale da Simest e per una quota del 10% da Fincantieri tramite un accordo di Investimento e Collaborazione Industriale. Ad oggi il Gruppo presenta un portafoglio ordini di oltre 700 milioni di euro. Nel 2018 ha registrato una produzione di circa 200 milioni di euro con un EBITDA di 21 milioni di euro.

Torna su
PerugiaToday è in caricamento