Martedì, 19 Ottobre 2021
social

Alla scoperta del Quilling, una tecnica antichissima per decorare e creare oggetti rilassandosi

A Perugia nei prossimi giorni un corso gratuito per apprendere il Quilling, arte nata nell'Antico Egitto e oggi molto diffusa

A Perugia nei prossimi giorni, nell'ambito del Progetto Città Famiglia, bando Agenda Urbana 2030, l'Associazione Famiglie Numerose propone un laboratorio gratuito sulla tecnica del Quilling. Di che cosa si tratta?

Si tratta di un laboratorio di manualtià, che attira dai bambini dai 6 anni fino agli adulti. Il Quilling è una tecnica manuale di lavortazione della carta con la quale si possono realizzare oggetti di tutti i tipi: dal biglietto di auguri ai ciondoli, da quadretti, ad altre decorazioni per la casa.

La stpria del Quilling

Una vera e propria forma d’arte, le cui origini si rintracciano nel Medio Oriente, forse nell’Antico Egitto Origino nobili, a quanto pare, dato che intorno al 300-400 d.C., artigiani e decoratori dell’epoca utilizzavano le antiche tecniche del Quilling arrotoloando fili d’argento e d’oro per l’addobbo di colonne e vasi, spesso completando i lavori con l’impiego di pietre preziose.

Fino al Medioevo il Quilling era molto diffuso ma man mano che i metalli preziosi divennero più scarsi e di difficile reperibilità, la filigrana d’oro ed argento venne sostituita dalla più comune ed economica carta.

L’arte del Quilling conobbe il massimo splendore durante il Rinascimento, quando in Italia e Francia suore e monaci utilizzavano striscioline di carta dorata per impreziosire le copertine di libri religiosi, le reliquie dei Santi e le icone.
In questo periodo, grazie alla pazienza e alle laboriose mani dei religiosi, nei conventi, nelle clausure e luoghi di culto vennero realizzate vere e proprie opere d’arte.

Come riporta Corina Dragan, l’Arte del Quilling proseguì la propria popolarità in Europa ma sopratutto in Inghilterra all’inizio del 1700 e durante tutto il periodo Georgiano nel 1800. Il quilling divenne una “moda” e un passatempo per molte giovani donne della classe medio-alta della società, in quell'epoca vennero anche organizzati i primi corsi scolastici per insegnare le tecniche di questa arte. Le giovani donne potevano così mostrare le loro abilità decorando con successo persiane, armadi, scatole da tè, tavoli da gioco ed altri oggetti, persino mobili. Questa forma artistica poi si perse sul finire del 180,0 nonostante gli sforzi per rilanciarla, ma con scarsi risultati. 

In anni più recenti l’immigrazione ha portato il Quilling nel Nord America dove ha subito una rivisitazione generale ed oggi, l’Arte del Quilling sta rinascendo guadagnando popolarità tra i giovani di tutto il mondo.

Come si fa il Quilling

Il nome quilling deriva dall’inglese “quill” che significa sia “penna d’oca” che “ arrotolare” ( to quill). Fu proprio questo il primo strumento usato dai monaci amanuensi per arrotolare le strisce di carta. In epoca Vittoriana l’arte del Quilling ebbe un grande successo come passatempo femminile, alla pari del ricamo.

Il Quilling è definito come artigianato decorativo in cui la carta si costituisce in piccole fasce o rotoli a formare la base del disegno. Va detto che questa pratica risulta anche molto rilassante, richiedendo l'uso delle dita e una attenzione minima.

Gli strumenti necessari

Come spiega l'esperta Corina Dragan, per iniziare con quest’arte decorativa servono pochi strumenti e materiali. Tra questi:

  • La carta è essenziale in quanto è la base del quilling. Puoi acquistare le strisce di carta pre-tagliate o tagliarle da sola con la macchina per fare la pasta. Il vantaggio delle strisce di carta fai-da-te è che sono molto meno costose rispetto a quelle pre-tagliate…
  • Penna quilling. Il secondo elemento essenziale è lo strumento quilling utilizzato per arrotolare la carta, conosciuto come “slotted tool ” ( in italiano “penna quilling” o “fuso”). La penna quilling è un ago di metallo con una piccola fessura, nella quale viene inserita un’estremità della striscia di carta per essere poi arrotolata. 
  • Colla vinilica. Un altro elemento necessario è la colla, utilizzata per far fissare le forme di carta arrotolata e per attaccarle sulla superficie desiderata.  
  • Pinzette. Le pinzette servono per aiutarti a mantenere le forme e incollarle sulla superficie desiderata. Per iniziare, puoi tranquillamente usare delle normalissime pinzette che trovo in casa.

E adesso, non resta che iniziare ad arrotolare!

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alla scoperta del Quilling, una tecnica antichissima per decorare e creare oggetti rilassandosi

PerugiaToday è in caricamento