menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

E' IL SOCIAL, BELLEZZA! Lo scrittore perugino contro il Ct: "Ventura, dimettiti. C'è in ballo la dignità"

Perugiatoday.it lancia la nuova rubrica: è il social, bellezza! Ovvero le migliori battute, analisi, pensieri degli abitanti (vip e non) dell'universo Facebook (Umbria). Nuova puntata con il post su Facebook di Matteo Grandi

Perugiatoday.it lancia la nuova rubrica: è il social, bellezza! Ovvero le migliori battute, analisi, pensieri degli abitanti (vip e non) dell'universo Facebook (Umbria). Nuova puntata con il post su Facebook di Matteo Grandi, giornalista e autore del libro “Far Web. Odio, bufale, bullismo. Il lato oscuro dei social”, che chiama in causa il ct della Nazionale dopo la storica disfatta e il mancato ingresso ai Mondiali.

****

Caro Giampiero Ventura,
passi l’umiliazione che ci priva di un Mondiale di calcio dopo 60 anni. 
Passino le tue scelte tecniche scellerate che nel tempo ci hanno portato ad “ammirare” Verratti mediano o Insigne interno di centrocampo. 
Passi che affidarsi a Gabbiadini nella partita della vita è come presentarsi al primo appuntamento con la donna dei sogni indossando le Birkenstock. 
Passi che scegliere di sfidare la Svezia con le palle alte è come scegliere di sfidare Amazon aprendo una bancarella alla Sagra dei Cecapreti. 
Passi una gestione dello spogliatoio e della squadra che Oronzo Canà a confronto era Nereo Rocco. 
Passino pure le bugie dette alle Iene (“ho perso solo 2 partite” e “mi dimetto”, quando in realtà di partite ne hai perse 3 e mezz’ora dopo hai smentito quelle dimissioni annunciate davanti a una telecamera).

Ma quello che non può passare è l’assoluta, ottusa, riottosa, inconcepibile mancanza di dignità. Chiunque al posto tuo si sarebbe dimesso in diretta 30 secondi dopo il fischio finale. E invece tu, dopo aver portato (insieme a Tavecchio) la Nazionale al capolinea, in un’escalation di prestazioni inguardabili che neanche le partitelle infrasettimanali del Benevento, dopo aver fallito ogni possibile traguardo (gioco, pianificazione, risultati) hai la pretesa di restare incollato alla panchina per una vile questione di denaro. 
Ma davvero? Dopo la vergogna nazionale che hai generato? Ma non ti è rimasta neanche una briciola di pudore e di buon senso? 
Dai retta, fai un passo indietro. Dimettiti subito. Qua non ci sono in ballo i soldi, qua c’è in ballo la dignità. Fallo per salvare quel che resta della Nazionale, ma soprattutto fallo per salvare la tua reputazione. 

Cattura-31

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento