Martedì, 21 Settembre 2021
social

Frecce Tricolori, oggi il 60esmio compleanno della Pattuglia Acrobatica Nazionale

Un concentrato di tecnologia, professionalità e passione all'insegna dell'amore per l'Italia

Ci hanno fatto tornare a sognare quando nel 2020 siamo tornati a uscire di casa dopo il lungo lockdown. Hanno celebrato i momenti più importanti e belli della nostra storia nazionale più recente. Con il loro rombo, i triplici colori e la velocità supersonica sanno far emozionare grandi e piccini e far battere il cuore per la nostra bandiera: sono le Frecce Tricolori e oggi, 1 Marzo, compiono 60 anni.

La nascita

Il primo marzo 1961, 60 anni fa, veniva costituito ufficialmente il 313° Gruppo di Addestramento Acrobatico, con sede all'aerobase di Rivolto, Udine. Nome poco conosciuto perché, per tutti, si tratta delle "Frecce Tricolori".

Il gruppo è composto da circa 100 militari tra Ufficiali, Sottoufficiali e Graduati e la formazione è commposta da 10 velivoli (nove più un solista), pilotati da ufficiali della forza armate provenienti da reparti operativi di volo dell'Aeronautica militare che, per a far parte della Pattuglia acrobatica nazionale, vengono sottoposti a una severa selezione.

Il primo marzo di sessanta anni fa i primi sei velivoli F-86E "Sabre" giunsero a Rivolto, provenienti dalla quarta Aerobrigata di Grosseto. Avevano la livrea della pattuglia del Cavallino Rampante, l'emblema dell'asso dell'aviazione Francesco Baracca. Il simbolo fu poi ceduto dalla contessa Paolina, madre di Baracca, direttamente a Enzo Ferrari, fondatore della celebre casa automobilistica di Maranello. 

Un compleanno "rimandato"

La Pan, nel 2020, avrebbe dovuto celebrare la sua stagione acrobatica numero 60 con un grande evento internazionale. L'Aeronautica Militare, a causa della pandemia, ha però rimandato l'evento a quest'anno.

Ad ogni modo nel 2020, dal 25 al 29 maggio, si è svolto "Abbraccio italiano", uno storico sorvolo di tutti i capoluoghi di regione italiani e iniziato dalla Capitale il 2 Giugno e avvenuto anche sulla città di Codogno, prima "zona rossa" italiana. Le Frecce hanno poi sorvolato altri storici eventi come l'inaugurazione del Ponte di Genova, o la città di Assisi per la festa di San Francesco, patrono d'Italia.

Così si è espresso il Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica Militare, generale di Squadra aerea, Alberto Rosso: “Le Frecce Tricolori sono conosciute, apprezzate e portano in tutto il mondo il nostro Tricolore. Sintetizzano tutto quello che è tecnologia, passione, capacità, competenza e professionalità che l’Italia è in grado di esportare e portare nel mondo”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Frecce Tricolori, oggi il 60esmio compleanno della Pattuglia Acrobatica Nazionale

PerugiaToday è in caricamento