social

Due imprenditori umbri nel gotha delle eccellenze di Osa Community

Le storie di successo di Luigi Mercuri e Stefano Moni presentate nelle pubblicazioni annuali della community di imprenditori che fanno rete, OSA

Se è vero che in Umbria (ma in Italia in generale) fare impresa non è esattamente semplice, è anche vero che nella nostra regione non mancano l'entusiasmo, lo spirito d'impresa e le competenze per eccellere nell'attività imprenditoriale. 

A testimoniarlo è il fatto che due imprenditori umbri, il tifernate Stefano Moni e l'assisano Luigi Mercuri, sono annoverati tra le storie di successo delle pubblicazioni di Osa Community, "Come ce l'hanno fatta 73 imprenditori italiani", sia per l'anno 2020 che per il 2019 e 2018.

Stefano Moni è Amministratore Delegato PakpoBox Europe filiale europea di una multinazionale di Hong Kongdedita al commercio dei locker, diventati utilissimi e scoperti dalla grande distrubuzione specialmente nell'anno della pandemia. I locker sono infatti gli armadietti dove i clienti finali si fanno consegnare dai corrieri le merci durante la loro assenza, veri e propri punti di ritiro (anche a temperatura controllata) che permettono alla catena logistica dei trasporti di operare con fluidità e ora anche in totale sicurezza anti contagio. La rete di Pakpobox Europe ne conta migliaia nel mondo e conta anche cira 10.000 punti di ritiro merce (edicole e altre varie tipologie di negozi) che svolgono lo stesso servizio dei locker.

Stefano Moni, visto lo spirito fortemente innovativo dell'azienda di cui è CEO, è spesso chiamato anche a tenere degli interventi presso il Politecnico di Milano, Il Politenico di Torino, La sapienza di Roma per offrire un contributo e una testimonianza concreta ai percorsi di studio degli studenti di economia e management. 

Luigi Mercuri, laureato in economia del turismo, è  fondatore e marketing manager di Ventievènti, la prima smart event Planner d'Italia. Oggi la sua azienda si occupa di organizzazione di eventi "chiavi in mano", sfruttando le tecnologie informatiche più evolute, ha digitalizzato il processo di organizzazione eventi. La vocazione fortemente innovativa è la chiave di questa impresa perugina, rientrata fra le eccellenze dell'annuario OSA.

Nel capitolo a lui dedicato in OSA 2019, Luigi Mercuri apre la porta della propria intimità umana – ancor prima che professionale – raccontando le strategie di successo alla base di CooksApp e della nuova azienda Ventievènti, con lo scopo di ispirare gli imprenditori di oggi e di domani.
L'obiettivo è quello di sondare nuove frontiere, sviluppare la giusta sensibilità, uscire dalla “comfort zone” e raggiungere gli obiettivi prefissati.
 

Nella pubblicazione annuale di OSA Community (che vende qualcosa come 12.000 copie) sono gli stessi imprenditori a raccontare le proprie storie di successo o alcuni aspetti di esse; il punto di forza di questa associazione è proprio la formazione "orizzontale" tra manager d'impresa, che tra loro si chiamano "cavalieri" in segno del fatto che tutti sono alla pari. I proventi della vendita del libro OSA, disponibile in tutte le librerie e on line, sono in parte donati alla Onlus Mariana, nata nel 2002, che sostiene la formazione e l'istruzione (asili e scuole primarie) nei Paesi in via di sviluppo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due imprenditori umbri nel gotha delle eccellenze di Osa Community

PerugiaToday è in caricamento