menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, Marco Bocci non ci sta: "La guerra in Siria uccide donne e bambini. Chi ci pensa?"

Provocatorio post dell'attore marscianese sul proprio profilo Instagram. E arriva subito il 'like' dell'attrice umbra e sua compagna Laura Chiatti

Non c'è solo il coronavirus nel mondo, dove guerre e altre calamità mettono in pericolo le vite di centinaia di donne, uomini e bambini. A rimarcarlo sul suo profilo Instagram è l'attore marscianese Marco Bocci, impegnato in questi giorni nel set di 'Bastardi a mano armata' (thriller diretto da Gabriele Albanesi).

"Il mondo è troppo preso dall'emergenza Coronavirus per accorgersi che a Idlib, in Siria, è in atto una guerra che non risparmia donne e bambini: una vera e propria strage silenziosa, che si sta compiendo nell'indifferenza generale - si legge nel testo 'postato' da Bocci -. 'È come la fine del mondo' dichiarano i volontari delle organizzazioni umanitarie che tentano di salvare i civili se non dai raid aerei quantomeno dal gelo che uccide soprattutto i più piccoli, i quali fuggono dalla città trovando ripari di fortuna sulle montagne. Ma noi pensiamo al virus".Un post di rabbia e compassione quello di Bocci, che a corredo della foto con il testo ha aggiunto un "Pietà. Solo questo".

Tra le miglia di 'likes' anche quello dell'attrice umbra e sua compagna Laura Chiatti, che aveva già mostrato di apprezzare nei giorni scorsi la lettera idealmente indirizzata dall'imprenditore umbro Brunello Cucinelli a una 'persona umana': "Tutto ciò di cui avevamo bisogno" era stato il commento della splendida Laura al post del 're del cachemire'.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento